rotate-mobile
Cronaca

Furti specializzati sulle auto, maxi refurtiva sequestrata ad una coppia di ladri

Decine di furti commessi tra Modena e i comuni limitrofi, dove due malviventi prelevavano selettivamente componentistiche di automobili, oltre agli oggetti trovati a bordo. Recuperata refurtiva per decine di migliaia di euro

Navigatori e autoradio di Ferrari e Lamborghini, volanti, cruscotti, interi gruppi di fari, ma anche set completi di pneumatici e dischi in lega per BMW, Audi e Ford. Tutto quanto rubato con maestria da auto di valore e riposto nei garage di casa, in attesa di essere immesso sul mercato nero. E poi tanti oggetti comunemente lasciati a bordo delle automobili, come autoradio, navigatori, occhiali da sole, caricabatterie, cellulari e persino orologi e gioielli.

Un imponente quantitativo di merce che la Polizia di Stato ha ritrovato presso le abitazioni di due malviventi di origine moldava, finiti in manette nella notte di martedì 27 gennaio. I due, rispettivamente di 32 e 23 anni, avevano colpito negli ultimi mesi sia nel capoluogo che nei comuni a sud della città, come Formigine, Castelnuovo e Castelvetro. Furti specializzati che denotano una grande conoscenza delle auto, da cui smontavano i componenti senza il minimo danneggiamento.

L'ARRESTO – La coppia di malviventi è stata sorpresa quasi casualmente da un agente di Polizia che si stava recando in questura per il turno di notte. I due uomini sospetti si aggiravano per Montale e l'agente Simone Palladinetti ha deciso di fare una deviazione e seguirli in via Zenzalose – come lui stesso racconta – fino a verificare che avevano preso di mira una BMW Serie 5. A quel punto il poliziotto ha avvertito i colleghi ed è intervenuto in prima persona bloccandoli e trattenendoli quanto bastava per ricevere rinforzi. I due sono stati trovati in possesso di arnesi da scasso e di una borsa di pelle rubata e accompagnati in Questura. 

Refurtiva di furti sulle auto - Modena, Formigine, Castelnuovo e Castelvetro 29/01/2015

Solo dopo le perquisizioni domiciliari nelle loro abitazioni di Modena e Castelfranco Emilia, gli uomini della Volante hanno potuto ricostruire tutta l'attività illecita. Molta merce è già stata riconsegnata i legittimi proprietari, identificati grazie alle denunce specifiche. Chi riconoscesse nelle fotografie oggetti di sua proprietà, può recarsi in Questura per visionare la refurtiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti specializzati sulle auto, maxi refurtiva sequestrata ad una coppia di ladri

ModenaToday è in caricamento