Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Ladri scatenati in provincia, aziende ormai sotto assedio

Negli ultimi giorni si assiste ad un'impennata delle attività di alcune bande criminali, che mettono a segno furti ogni notte. Imprese svaligiate a Modena, Finale, San Felice e Bomporto

La situazione dei reati predatori a danni di negozi e aziende si sta facendo davvero preoccupante. Dopo le settimane "dedicate" a bar e tabaccherie, le attenzioni dei criminali che agiscono nella nostra provincia si sono orientate nuovamente verso le aziende, con una serie di colpi davvero onerosi. Nelle ultime due notti se ne contano quasi una decina, tutti con migliaia di euro di refurtiva.

Tra giovedì e venerdì, alla periferia di Modena, i ladri hanno fatto visita all'azienda di confezionamento e maglieria Ann Max. Dopo aver sfondato una finestra dell'edificio di via Bellaria, i ladri hanno razziato vestiti e denaro in contate, circa mille euro.

Ma pare la Bassa l'area più battuta dalle bande di predoni. Oltre al colpo al limite dell'incredibile subito dall'Acetaia Paltrinieri di Sorbara, una banda ha preso di mira anche il negozio Acqua&Sapone di Finale Emilia. Dopo aver praticato un foro nella parete esterna, i ladri hanno fatto incetta di prodotti e in particolar modo di profumi da donna. Bottino di quasi 10mila euro.

La scorsa notte, invece, è toccato all'azienda Idrotermica Budri di San Felice sul Panaro. Qui i malviventi hanno forzato il cancello della ditta e hanno caricato sul furgone aziendale diverse attrezzature presenti nello stabilimento, fuggendo poi a bordo del mezzo stesso. Anche in questo caso il danno si aggira intorno ai 10mila euro.

A Modena, sicuramente ad opera di ladri meno "professionali", è stato perpetrato un furto anche ai danni del mercatino dell'usato "Ritrova" di strada San'Anna. I ladri, dopo aver infranto il vetro della porta di ingresso con un tombino, si sono impossessati del vasetto per le offerte posto accanto alla cassa. Nella serata di venerdì, infine, non è andato a segno il tentativo di furto al bancomat della filiale Fideuram di via D'Avia Sud, preso a martellate. Insomma, tanto lavoro per le forze dell'ordine e tanta preoccupazione per un'escalation che pare inarrestabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri scatenati in provincia, aziende ormai sotto assedio

ModenaToday è in caricamento