rotate-mobile
Cronaca

Furti in abitazione, banda di nomadi sgominata dai carabinieri

A finire in manette una gang formata da dieci persone specializzata in casseforti: gli obiettivi delle loro razzie erano uffici postali, supermercati e case private da cui depredare contanti e gioielli

Si muovevano tra Parma, Reggio, Modena e Massa per commettere furti di ogni tipo: supermercati, uffici postali, case private, mettendo in mostra la loro predilizione per le casseforti. Sarebbero addirittura 43 i colpi accertati dai carabinieri di Parma che nella mattinata di ieri, con la collaborazione dei colleghi reggiani, hanno tratto in arresto dieci persone: sette nomadi residenti in due campi del Reggiano e tre cutresi. Per tutti le accuse sono di associazione a delinquere e furto aggravato. I malviventi erano specialisti in casseforti: identica la dinamica dei colpi, messi a segno in uffici postali, supermercati e case private. Neutralizzavano gli impianti d'allarme utilizzando la schiuma, poi forzavano una finestra ed entravano. Una volta individuata la cassaforte, la tagliavano con un flessibile, rubando contanti e gioielli. In almeno un paio di occasioni si sono impossessati di pistole che hanno trovato e poi rivenduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in abitazione, banda di nomadi sgominata dai carabinieri

ModenaToday è in caricamento