rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Via Divisione Acqui / Via Divisione Acqui

Furti: centro commerciale "I Portali" preso di mira dai malviventi

Prima uno straniero fa visita all'Oviesse per trafugare un giubbotto indossandolo, poi un italiano distrae un promoter del centro commerciale per sottrarre un telefono cellulare

Tempi duri per i centri commerciali modenesi. Oltre alla crisi e i conseguenti cali dei consumi, gli ipermercati locali devono fare i conti con un problema che acquista via via sempre più rilievo: i continui furti che costringono all'intervento alle Forze dell'Ordine. Nella giornata di ieri, la Squadra Volante è stata protagonista di un duplice intervento nell'ipermercato di via Divisione Acqui: nel primo caso, è finito un manette un casertano di 32 anni per avere rubato il telefonino a una promoter; nel secondo, invece, un russo di 45 anni è stato "caldamente invitato" a pagare un giubbotto asportato dal negozio Oviesse in galleria.

CELLULARE - Poco dopo le ore 20, all’interno del centro commerciale, lo scaltro 32enne si è avvicinato al promoter di una compagnia telefonica fingendosi un cliente interessato a offerte e piani tariffari: approfittando di una distrazione del commesso, ha arraffato il cellulare per poi dileguarsi in mezzo alla clientela. Accortosi dell'accaduto, il promoter ha allertato la vicina Questura al 113: subito giunto sul posto, gli agenti sono riusciti a bloccare il malvivente mentre questi si era già allontanato, anche se di poco, dal luogo del furto. L'arrestato, già noto alle Forze dell’Ordine per reati quali furto con destrezza, furto e furto aggravato è stato accompagnato negli uffici di via Palatucci in stato di arresto, dove è rimasto sino alla mattinata odierna, dove è stato processato con rito direttissimo.

GIUBOTTO - Nel pomeriggio di ieri, approfittando della calca di clienti presenti all'interno del negozio, un uomo di nazionalità russa ha tentato di portare via un giubbotto indossandolo per poi uscire dall'esercizio ignorando il sistema antitaccheggio. Allertata nuovamente la Questura, l'esercente e gli agenti hanno dissuaso l'uomo che, alla fine, per evitare la denuncia, ha provveduto a pagare il capo d'abbigliamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti: centro commerciale "I Portali" preso di mira dai malviventi

ModenaToday è in caricamento