menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'armamentario sequestrato dalla Polizia

L'armamentario sequestrato dalla Polizia

Via delle Costellazioni: casalinga coraggio fa arrestare topo d'appartamenti

In costante contatto telefonico con la centrale operativa, una signora ha permesso alla Polizia di catturare un professionista del furto in abitazione dotato di un raffinato armamentario per lo scasso

Mostrando una freddezza e una prontezza di riflessi fuori dal comune, una casalinga di via delle Costellazioni ha consentito alla Polizia di Stato di catturare un professionista del furto in abitazione, un serbo 50enne irregolare sul territorio nazionale con precedenti per reati contro il patrimonio. L'uomo era entrato nella sua palazzina residenziale a tre piani e stava tentando di scassinare i portoni d'ingresso dei vari appartamenti presenti nello stabile, ma, dopo un breve inseguimento lungo via Formiggina, è stato catturato dagli operatori della Questura. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato furto aggravato in abitazione e ricettazione.

I fatti si sono svolti nella mattinata di ieri, poco dopo le ore 10. Suona il campanello di casa. Una visita inaspettata? La padrona di casa non si fida e si avvicina allo spioncino per controllare: una sagoma maschile sta armeggiando al portone di fronte. Immediata la chiamata al 113: mantenendo il filo diretto con la Questura, è stata prima tranquillizzata e poi ha ricevuto le istruzioni del caso. Una volta giunta sul posto la Volante, la donna ha aperto il portone e il ladro, che aveva un complice in strada, se l'è data a gambe calandosi dalla finestra del piano ammezzato cadendo nel cortile interno. Fuggito su via Formiggina, è stato bloccato dagli agenti. Sottoposto a perquisizione personale, il malvivente è stato trovato in possesso di un raffinatissimo armamentario per lo scasso costituito da passe-partout utilizzabili per superare agevolmente serrature a doppia mappa. Come raccontato da un testimone agli agenti, l'arrestato aveva un "palo" in strada, un complice in bicicletta collegato a lui con un auricolare pronto ad informarlo in caso di pericolo: di lì a poco, infatti, gli operatori della Volante hanno rinvenuto una bicicletta pieghevole abbandonata, risultata rubata la scorsa estate.
 
Soddisfatto di questo arresto il Questore Oreste Capocasa che ha voluto definire come prioritaria la lotta ai furti in abitazione: "Abbiamo chiesto risorse al Ministero dell'Interno proprio per intensificare la lotta in questo campo, risorse che ci sono già state accordate - ha affermato - Oltre alla richiesta di rinforzi valuteremo con l'Arma dei Carabinieri e la Municipale una rivisitazione del controllo del territorio per renderlo più efficace e rimodularlo soprattutto in periferia, in particolar modo nella zona di Marzaglia". Capocasa ha gettato acqua sul fuoco in merito alla denuncia fatta dalla Silp sulla dotazione dei mezzi a disposizione della Questura, pochi e obsoleti: "Ho letto anch'io quella segnalazione e posso affermare che recupereremo in brevissimo tempo i mezzi in riparazione", ha concluso Capocasa.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento