rotate-mobile
Cronaca Via Emilia Centro

Degrado in centro storico: non si arresta l'ondata di furti e rapine

Ancora episodi di violenza in pieno centro a Modena: un 15enne è stato rapinato da uno straniero, mentre in via Emilia, presso il negozio Tezenis, una taccheggiatrice ha ingaggiato una colluttazione con una commessa

Non accenna ad arrestarsi l'ondata di episodi di degrado che nelle ultime settimane sta travolgendo il centro cittadino. Gli ultimi episodi in ordine cronologico hanno avuto luogo in via Sgarzeria con un 15enne rapinato da uno straniero e in via Emilia Centro con il negozio di intimo Tezenis preso di mira da una taccheggiatrice 16enne "piuttosto aggressiva".

VIA SGARZERIA - L'assalto si è verificato ieri sera intorno alle ore 22. Un ragazzino di 15 anni è stato avvicinato con una scusa da un magrebino 30enne. "Scusa, sai che ora è?", ha chiesto l'uomo che, giunto alla giusta distanza, ha iniziato a spintonare e minacciare il giovane intimandogli di consegnare immediatamente catenina d'oro e telefono cellulare. Fattosi consegnare il bottino, lo straniero si è poi dileguato nelle vie circostanti approfittando dell'oscurità. Alla vittima non è rimasto altroche chiamare la Polizia di Stato per riferire quanto appena accaduto.

VIA EMILIA CENTRO - Aveva organizzato tutto nei minimi dettagli: lei dentro il negozio a fare razzia di biancheria intima, fuori le sue complici di 24 e 17 anni a fare "da palo". Peccato per l'occhio vigile della commessa. Ieri pomeriggio, infatti, al negozio Tezenis di via Emilia Centro, una taccheggiatrice tunisina 16enne, impegnata a prelevare biancheria intima e magliette dagli scaffali, è stata scoperta dalla commessa. Bloccata, la giovane ha tentato disperatamente la fuga ingaggiando una violenta colluttazione con la commessa: strattoni, pugni, schiaffi hanno inevitabilmente fatto alzare oltremodo la tensione: giunti sul posto, gli operatori della Squadra Volante hanno riportato la calma facendo scattare le manette alla 16enne: condotta in Questura per gli accertamenti del caso, dovrà rispondere dell'accusa di rapina impropria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado in centro storico: non si arresta l'ondata di furti e rapine

ModenaToday è in caricamento