rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Mirandola

Razzia di superalcolici nei supermercati, fermate due donne

Quasi 2.000 euro di valore: questo il computo delle bottiglie ritrovate nell'auto di due quarantenni rumene residenti a Cremona, che avevano ripulito i centri commerciali della bassa modenese e mantovana. Sorprese a Mirandola e denunciate dalla Polizia

Si dilettavano a derubare i supermercati della Bassa, sia nella nostra provincia che nel mantovano, avendo come obbiettivo prodotti ben specifici: le bottiglie di superalcolici. Sambuca, gin, vodka, rum e anche qualche stock di bibite energetiche, magari per qualcuno dei mix che vanno per la maggiore tra i barman di oggi.

La Polizia di Mirandola è riuscita, nella sera di mercoledì scorso, a fermare due donne autrici di questi furti ad alto tasso alcolico. Si tratta di due signore rumene, classe '71, residenti a Cremona. L’attività d’indagine, nata in seguito a denunce sporte dai gestori degli esercizi commerciali, aveva permesso di individuare, anche grazie alle telecamere di videosorveglianza, una batteria di alcune persone composta da uomini e donne, che ciclicamente tornava nei supermercati già derubati.

Personale del Settore Anticrimine e della Squadra Volante aveva perciò iniziato a monitorare i possibili obiettivi, cosa che ha poi portato all'operazione dei giorni scorsi. Mercoledì gli agenti sono riusciti a individuare per tempo e a fermare le due donne, che stavano uscendo da un supermercato con indosso bottiglie di super alcoolici per un valore di 360 euro.

Estendendo la perquisizione alla loro auto, una Nissan Primera con targa italiana ma intestata a un prestanome rumeno, sono stati rinvenuti ben 13 borsoni pieni di bottiglie e in minima parte generi alimentari. Il valore del materiale sequestrato sull’auto è di circa 1.500 euro ed è in via di riconoscimento da parte dei legittimi proprietari. Il tutto è facilitato da una “lista della spesa” trovata a bordo dell'auto, con appuntati gli indirizzi esatti dei supermercati visitati tra Modena e Mantova.

Alla luce di ciò le due donne, la pluripregiudicata per reati specifici I.L.C. e l’incensurata B.M., oltre che essere munite dell’avviso di avvio del procedimento amministrativo del Foglio di Via dal Comune di Mirandola, venivano deferite anche per la ricettazione della merce rinvenuta sull’auto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia di superalcolici nei supermercati, fermate due donne

ModenaToday è in caricamento