rotate-mobile
Cronaca Campus Universitario / Via Glauco Gottardi

Rompono i finestrini per ripulire un'auto, fermati dai Carabinieri

Episodio nella tarda serata di ieri in via Gottardi, dove due uomini hanno rotto i finestrini di una vettura in sosta, ma sono stati sorpresi dai militari. Uno è fuggito, l'altro condannato in mattinata dal Tribunale

Ieri sera verso le 22:30, i Carabinieri hanno sventato un furto con scasso ai danni di un’autovettura in sosta in un'area di via Gottardi. I militari dell’Arma hanno infatti sorpreso due malviventi mentre stavano frugando all’interno dell’abitacolo di una Volvo station wagon, dopo aver mandato in frantumi due finestrini, verosimilmente utilizzando un mattone.

Mentre un complice è riuscito a fuggire, correndo a piedi per le vie circostanti, l’altro è stato bloccato e tratto in arresto nella flagranza di reato, con l’accusa di furto aggravato in concorso. Si tratta del tunisino regolare J.B.H., operaio 35enne residente a Crevalcore ed incensurato. Il proprietario del mezzo è invece un elettricista di Modena. Tra gli oggetti che stavano per essere rubati vi erano infatti alcuni attrezzi da elettricista, nonché un navigatore satellitare, il tutto recuperato e restituito alla vittima.

Questa mattina, dopo aver trascorso la notte nelle cella di sicurezza della caserma dell’Arma, l’arrestato è stato processato per direttissima presso il Tribunale di Modena, che ha convalidato l’arresto ed emesso sentenza di condanna, su patteggiamento, alla pena di un anno di reclusione e 300 euro di multa. Trattandosi di una persona incensurata è stato concesso il beneficio della sospensione della pena. Intanto sono ancora in corso le indagini per identificare il complice fuggito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rompono i finestrini per ripulire un'auto, fermati dai Carabinieri

ModenaToday è in caricamento