rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Via Palestro

Forza la portiera dell'auto e ruba la borsetta, la Polizia lo arresta al "solito posto"

Un noto pregiudicato torinese ha messo a segno un furto in via Palestro, ma è stato incastrato dalle telecamere di un locale vicino. La Polizia sapeva già dove rintracciarlo e lo ha portato in cella dopo aver restituito la refurtiva

Erano circa le 13.30 di ieri mattina quando una signora di 59 anni si è accorta di essere stata vittima di un furto. La donna aveva parcheggiato la propria auto in via Palestro, laterale di Corso Vittorio Emanuele, per recarsi in un negozio. Ma incautamente aveva lasciato la borsa sul sedile della macchina, prestando il fianco ad un malintenzionato che puntualmente ne ha approfittato.

Un uomo ha forzato la portiera con un cacciavite e si è impossessato della borsetta, fuggendo poi in direzione della stazione ferroviaria. La donna e un'amica si sono accorte all'ultimo istante di quanto accaduto e hanno avvertito la Polizia.

Gli agenti della Volante giunti sul posto hanno potuto approfittare delle telecamere di videosorveglianza di una tabaccheria a pochi metri di distanza, nei cui obbiettivi è transitato il ladro: tanto è bastato ai poliziotti per riconoscere l'uomo, con un passato di assiduo frequentatore dei locali della Questura modenese. Talmente assiduo che gli agenti sapevano già dove trovarlo.

Una Volante si è infatti recata al parco Pertini, dove puntualmente ha rintracciato il ladro, un torinese di 43 anni in cura presso il Sert di via Sgarzeria. Messo alle strette, il malvivente ha confessato, restituito il denaro (35 euro) prelevato dal portafogli della signora e indicato dove aveva gettato i documenti e la borsa. Poi si è accomodato in cella in attesa del processo per furto aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza la portiera dell'auto e ruba la borsetta, la Polizia lo arresta al "solito posto"

ModenaToday è in caricamento