Rompe i sigilli ai contatori bloccati per morosità, imprenditore denunciato

E' accusato di furto di energia elettrica il titolare di una impresa edile di Sassuolo, scoperto dai Carabinieri

Ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Sassuolo hanno denuncisto un imprenditore per furto aggravato di energia elettrica, un reato previsto in maniera specifica dal nostro codice penale. L'uomo, un 40enne già noto alle forze dell'ordine, avrebbe infatti violato i sigilli ai contatori della sua azienda edile, che erano stati imposti da Hera per il mancato pagamento delle utenze. In questo modo il titolare della ditta avrebbe continuato ad usufruire della fornitura di energia senza però pagare il dovuto al gestore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento