rotate-mobile
Cronaca Piazza Acciaierie Ferriere

Tre giovani ladri di gasolio presi dopo la fuga...al ristorante

Sorpresi da un cittadino mentre cervacano di svuotare il serbatoio di un mezzo da lavoro in zona Tempio. Per fuggire alla Polizia si sono finti normali clienti del Americam Graffiti, ma gli agenti li hanno ammanettati tra la sorpresa dei clienti

Serata movimentata in zona Tempio, dove una banda di tre giovanissimi di nazionalità rumena ha tentato il furto di carburante su un mezzo per i lavori stradali. Erano circa le 21.30 quando un residente ha notato movimenti sospetti in strada, denunciando alla centrale operativa della Polizia la presenza di tre figure che facevano la spola tra un'auto e il mezzo in sosta nel cantiere. Una pattuglia della Volante si è recata immediatamente sul posto, riuscendo a sorprendere i malviventi in azione.

Appena si sono accorti dell'arrivo delle forze dell'ordine, i tre si sono dati alla fuga a piedi. Per uno di loro, il più giovane, la corsa è durata pochi metri, braccato immediatamente da uno dei poliziotti. Per gli altri invece il tentativo è andato momentaneamente a buon fine e si sono dileguati in fondo a via Paolo Ferrari.

Gli uomini della Volante si sono messi sulle loro tracce e li hanno sorpresi di lì a poco, smascherando lo stratagemma che i due giovani avavano adottato nella speranza di farla franca. I due ragazzi, infatti, sedevano tranquilli ad un tavolo del ristorante American Graffiti, nel nuovo complesso Ferriere, fingendo di essere normali avventori.

Ma la sceneggiata non ha retto: la Polizia è entrata nel locale fra lo stupore dei clienti, ha individuato i due ricercati e li ha condotti fuori a forza, per poi farli salire in auto in direzione Questura. Ricostruendo i fatti, è emerso che i tre giovani rumeni – tutti gravati da precedenti – avevano cercato di riempire una tanica con il gasolio contenuto nel serbatorio del mezzo, utilizzando un comune tubo di gomma. Sarebbero poi dovuti scappare con la refurtiva a bordo della Renault Megane intestata alla madre di uno dei tre.

La scorribanda si è conclusa con l'arresto dei due più “anziani”, rispettivamente di 23 e 18 anni, e con la denuncia del più giovane, in quanto ancora minorenne. Dovranno rispondere davanti al giudice di tentato furto aggravato in concorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre giovani ladri di gasolio presi dopo la fuga...al ristorante

ModenaToday è in caricamento