rotate-mobile
Cronaca Soliera

Traffici illeciti di materiale ferroso, dipendenti della fonderia nei guai

Tre persone in manette a Soliera, dove i Carabinieri hanno scoperto un "commercio" illegale di ghisa di dubbia provenienza presso la Centauro Spa, che proseguiva da molti mesi

Dopo aver ricevuto segnalazioni su traffici sospetti dall'interno dell'azienda stessa, i Carabinieri della Compagnia di Carpi sono riusciti a smascherare l'attività criminale di due dipendenti della Centauro Spa di Soliera, azienda che si occupa sia della produzione di macchinari per la lavorazione del legno, sia di fusione di ghisa. Proprio quest'ultimo settore era quello nel quale si erano innestate le azioni illecite di due dipendenti "infedeli".

I militari hanno svolto un servizio di appostamento nei giorni scorsi e sono riusciti a cogliere sul fatto tre persone, poi tratte in arresto. Questo è ciò che è accaduto all'alba, ancor prima dell'apertura ufficiale dell'azienda. Un camion si è presentato ai cancelli ed è stato fatto entrare per scaricare il carico: 5 tonnellate di ghisa di provenienza ignota. Sul mezzo pesante sono poi stati caricati rifiuti ferrosi ed è stata effettuata la pesa.

Un'operazione fin qui apparentemente regolare, che però prevedeva una seconda fase: il camion è stato fatto spostare in una zona appartata, dove la gru lo ha caricato di ulteriori 5 tonnellate di ghisa che era stata precedentementre accatastata a parte e che sarebbe così  finita sul mercato nero, dove il valore si aggira sui 5 euro al chilogrammo.

Tutto era reso possibile da uno storico dipendente dell'azienda, un 63enne di Carpi con responsabilità di gestione dello stabilimento, e con la complicità di un collega 61enned i Campogalliano, addetto a manovrare la gru. Insieme a loro è finito in manette anche il camionista, un 39enne di Camposanto.

L'operazione si innesta in una più vasta attenzione che la Compagnia di Carpi sta dedicando ai furti e ai traffici di rifiuti, che nel comprensorio carpigiano sembrano godere di una certa "popolarità" tra i criminali, che evidentemente godono di canali di ricettazione efficaci.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffici illeciti di materiale ferroso, dipendenti della fonderia nei guai

ModenaToday è in caricamento