rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Sant'Agnese / Via Alassio

Largo Montecassino: furti nei garage, smantellata banda di nomadi

Scoperti grazie a un cittadino, tre giovani sono stati inseguiti e catturati nei pressi di via Tignale del Garda: secondo la polizia di stato, sarebbero responsabili di almeno una dozzina di furti commessi di recente nel quartiere

Risiedono in una palazzina di via Tignale del Garda e per i loro furti nei garage, forse per comodità o per pigrizia, avevano deciso di colpire poco lontano in via Alassio e in largo Montecassino. Ieri sera tutto era stato pianificato nei minimi dettagli: la Daewoo Matiz per la fuga, gli arnesi da scasso per aprire i portelloni come scatolette di tonno. Peccato, però, per un imprevisto non da poco: il fracasso causato a notte fonda nell'apertura di un box auto. Il forte rumore ha messo in allerta un giovane residente che, di rientro da una serata in compagnia di amici, ha segnalato la cosa al 113: nel giro di pochi minuti, le auto della squadra volante si sono portate sul posto mettendo in fuga i malviventi. Fingendo di ritirarsi, la polizia di stato ha atteso che i ladri uscissero allo scoperto per poi far scattare un rocambolesco inseguimento a piedi nel fango dell'area verde retrostante il centro di vicinato "Le Torri". Completamente impantanati, due ladri (un 24enne e un 25enne) sono stati braccati dalla polizia dopo avere opposto una strenua resistenza con calci e pugni, mentre il terzo è riuscito a guadagnare momentaneamente la fuga fin verso casa in via Tignale. Qui è stato raggiunto dagli agenti: trovato all'interno della sua abitazione in mutande, il giovane ladro (solo 17 anni di età) aveva lasciato i vestiti infangati all'interno del borsone pieno di attrezzi abbandonato lungo le scale. Quest'ultimo è stato denunciato a piede libero alla Procura dei minorenni presso il Tribunale di Bologna, mentre gli altri complici sono stati tratti in arresto con l'accusa di rapina, danneggiamento aggravato, porto di oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di arnesi da scasso: ora si trovano al carcere di Sant'Anna in attesa dell'udienza di convalida. Stando alla Questura di Modena, si tratta di tre giovani nomadi di etnia rom già noti alle forze dell'ordine per la loro attività illecita: secondo gli inquirenti, al trio sarebbero da addebitare ben 11 garage aperti in via Alassio (con conseguente "prelievo" di biciclette, aspirapolveri e materiale elettrico) e cinque box auto in largo Montecassino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Largo Montecassino: furti nei garage, smantellata banda di nomadi

ModenaToday è in caricamento