rotate-mobile
Cronaca Via Emilia, 134

Rapina da Sephora e furto in polisportiva, giovanissimo ladro finisce in cella

In manette un 18enne marocchino, sorpreso dal personale del negozio di via Emilia Centro con prodotti rubati per oltre mille euro. Prima la rissa poi l'intervento della Volante. Nel pomeriggio aveva razziato anche gli armadietti degli spogliatoi alla Polivalente Morane

Ieri sera, poco oltre l'orario di chiusura, i deipendenti del negozio Sephora di via Emilia Centro hanno avvertito dei rumori sospetti provenire dai locali, dove tuttavia non si trovavano più clienti. L'addetto alla alla sicurezza ha quindi deciso di indagare, scoprendo che una persona si trovava in effetti nascosta fra gli scaffali. Capendo chiaramente che si trattava di un malintenzionato, la guardia ha avvertito la centrale operativa della Polizia e nel frattempo ha cercato di bloccare l'intruso, supportato da un altro dipendente.

Ne è nata una rissa, durante la quale i due lavoratori hanno riportato diverse ferite al volto, per fortuna non gravi, riuscendo comunque a bloccare il giovane malvivente. Il ragazzo è poi stato preso in consegna dagli agenti della Squadra Volante giunti sul posto, che lo hanno accompagnato in Questura insieme ad una gran quantità di refurtiva che questi stava trasportando.

Gli accertamenti hanno svelato che il giovane delinquente aveva passato il tardo pomeriggio in attività criminali. Dal negozio di cosmesi erano stati asportati profumi per un valore di 459 euro, ma anche carte per l'acuisto di servizi e giochi online per un importo di 829 euro. Il magrebino aveva poi con sè quattro smartphone e due cappotti invernali risultati rubati intorno alle 19.

Due telefoni erano stati rubati dagli armadietti di uno spogliatoio della Polivalente Morane, così come i cappotti, ai danni di alcune donne che frequentavano un corso di attività motoria presso i locali della struttura. Un terzo cellulare, invece, era stato rubato poco prima ad un uomo, che aveva incrociato il magrebino e un altro giovane fuori dal centro commerciale La Rotonda: distraendolo con qualche chiacchiera, uno dei due stranieri era riuscito a sfilargli di tasca lo smartphone.

Il ragazzo, appena 18enne, è stato quindi tratto in arresto con l'accusa di rapina impropria, denunciato per ricettazione e per violazione delle norme sull'immigrazione, nonchè segnalato alla Prefettura perchè trovato anche in possesso di 2 grammi di marijuana. Il giovane ha alle spalle una lunga lista di reati ed è stato tra i protagonisti della maxi rissa del novembre 2015 all'esterno del cinema Victoria, che coinvolte una ventina di ragazzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina da Sephora e furto in polisportiva, giovanissimo ladro finisce in cella

ModenaToday è in caricamento