Furto nel villaggio artigiano, scappano con mezza tonnellata di rame

Colpo notturno ai danni di un'azienda di via Nicolò Biondo, dai cui capannoni è sparita una grossa quantità di "oro rosso". Indaga la Polizia

Nella notte fra mercoledì e giovedì 5 marzo, un gruppo di ladri è riuscito a mettere a segno un furto di rame, il prezioso "oro rosso" che ormai ha raggiunto il prezzo di 5 euro al chilo sul mercato nero. La quantità di materiale asportato è ingente: 500 chilogrammi. A farne le spese è stata un'azienda del villaggio artigiano di Modena ovest, la Modena Inox di viale Nicolò Biondo.

Il titolare della ditta, specializzata nelle finiture superficiali dell'acciaio inossidabile, ha scoperto all'apertura del capannone l'ammanco di materiale e dato l'allarme. Sul posto si è portata la Polizia di Stato, che ha avviato le indagini senza tuttavia poter usufruire di precise indicazioni: pare infatti che non siano stati rilevati segni di effrazione sul luogo del furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Coronavirus, rallentano i numeri. A Modena contagi dimezzati rispetto a ieri

Torna su
ModenaToday è in caricamento