Spaccata in via Nobili, sfondano il vetro e "arpionano" il registratore di cassa

Colpo nella notte al negozio Babylon Calzature. I ladri sono fuggiti in auto con il fondocassa dopo un doppio tentativo. Sul posto la Polizia

Una banda composta da almeno due malviventi è riuscita a mettere a segno un furto ai danni del negozio Babylon Calzature di via Nobili. E' accaduto la scorsa notte, intorno all'una, quando i criminali hanno colpito con un tombino la saracinesca nell'esercizio commerciale. Il frastuono ha però svegliato una residente, che si è affacciata scorgendo due figure incappucciate, le quali si sono a loro volta avvedute della presenza della cittadina, decidendo così di fuggire a bordo di un'utilitaria parcheggiata poco distante.

La partita non era però ancora chiusa. Dopo circa un quarto d'ora, infatti, la banda è tornata sul posto e ha completato l'opera. Il tombino questa volta è servito a sfondare il vetro della porta, creando un buco sufficiente a far passare alcuni bastoni dotati di un "arpione" con il quale è stato letteralmente estratto dal locale il registratore di cassa.

Tutta l'operazione è stata portata a termine senza che l'allarme scattasse, anche perchè l'intrusione all'interno del perimetro del negozio non è mai avvenuta. I ladri sono poi riusciti a fuggire prima che la Polizia - avvertita dalla residente - riuscisse a raggiungere via Nobili. Il bottino ammonterebbe ad un paio di centinaia di euro di fondocassa, mentre la merce in esposizione non è stata rubata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento