rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca Piazza Dante Alighieri

Spaccata alla tabaccheria della Stazione, ma il ladro finisce in manette

Un colpo preparato con dovizia, tanto che le telecamere di sorveglianza erano state forzate e spostate, ma un passante ha sorpreso il malvivente. Gli uomini della Volante lo hanno arrestato in flagrante

Per l'edicola-tabaccheria della stazione ferroviaria di Modena si tratta del secondo colpo subito nell'arco di appena due settimane, ma questa volta è andata decisamente meglio. Se due settimane fa i ladri erano riusciti a scappare con quasi 3.000 euro di bottino, la scorsa notte al bandito solitario che ha messo in atto il furto è andata decisamente peggio.

Il tutto si è svolto intorno alle ore 3.30 di questa notte, ma il crimine era evidentemente stato preparato in anticipo. Il malvivente aveva infatti messo fuori uso le telecamere poste all'esterno della stazione e indirizzate verso l'ingresso che conduce ai binari e alla tabaccheria, forzandole e “alzando il tiro”, in modo da poter agire inosservato. Dopo aver forzato la saracinesca scorrevole in metallo, ha infranto il vetro e si è introdotto nel locale, mirando subito al denaro nella cassa, ai tagliandi gratta&vinci e alle sigarette.

Fortuna ha voluto che un passante abbia udito i rumori dello scasso e abbia deciso di avvertire immediatamente la Polizia. Una pattuglia della Volante si è portata in breve tempo in piazza Dante Alighieri e ha sorpreso il malvivente ancora dentro la tabaccheria: dopo un breve inseguimento il bandito è stato bloccato e ammanettato.

Gli agenti hanno così riconosciuto un volto noto della malavita modenese: un 32enne italiano, disoccupato e pluripregiudicato per gravi reati contro il patrimonio e contro la persona, oltre che gravato da uno stringente obbligo di firma. Il nuovo arresto gli varrà l'ennesimo processo per direttissima, con l'accusa di furto aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccata alla tabaccheria della Stazione, ma il ladro finisce in manette

ModenaToday è in caricamento