rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Furti e scippi fra le corsie dei supermercati, sempre più denunce a Modena

Solo negli ultimi tre giorni sei persone sono state denunciate per taccheggio e furti con destrezza. C'è che semplicemente tenta la fortuna rubando qualche prodotto e chi invece approfitta della confusione per derubare i clienti stessi

Le forze dell'ordine di Modena si trovano a fare i conti ormai quotidianamente con i cosiddetti taccheggiatori, ladri, improvvisati o seriali che siano, che prendono di mira in particolar modo i grandi centri commerciali, sperando di farla franca mischiandosi alla massa dei clienti. Gli stessi supermercati si sono attrezzati ormai da anni con sistemi di videosorveglianza e con squadre di guardie giurate ormai molto abili nell'individuare e fermare questi malviventi. Ciò non toglie che il fenomeno ha ormai raggiunto proporzioni preoccupanti.

Lo testimonia bene la cronaca degli ultimi tre giorni. Da domenica a ieri, infatti, in città si sono registrati quattro furti che hanno portato alla denuncia di sei persone. Domenica una donna italiana di 54 anni è stata bloccata all'uscita del centro commerciale I Portali di via Divisione Acqui, dopo che aveva arraffato cosmetici e detergenti per un valore di 50 euro. Stessa sorte nella giornata di lunedì per una 36enne moldava, che aveva nascosto prodotti di bellezza nella borsetta. Entrambe sono state denunciate a piede libero dai Carabinieri.

Di ben altro tenore il furto consumato invece ieri all'Esselunga di strada Morane. Qui, intorno alle 13, la guardia giurata si è accorta di una coppia che si aggirava con fare sospetto fra le corsie dei prodotti, mantenendosi a una certa distanza e scambiandosi gesti e sguardi di intesa. Le telecamere hanno poi ripreso la donna sottrarre il portafogli - con oltre 200 euro - dalla borsa che una cliente aveva sistemato sul carrello e allontanarsi verso l'uscita. Il vigilante è subito entrato in azione, bloccando la signora ma non potendo inseguire il complice che nel frattempo se l'era data a gambe.

La ladra, una 39enne sudamericana, era già nota per alcuni precedenti e per altro aveva fornito nel tempo diverse identità: una professionista del furto con destrezza che era anche già stata arrestata in diverse parti del nord Italia. In questo caso se l'è "cavata" con il fotosegnalamento e una denuncia da parte dei militari dell'Arma.

Sempre nella giornata di ieri sono stati pizzicati durante un furto anche tre ragazzi minorenni. I giovanissimi, di origine moldava, turca e cingalese, sono stati denunciati dalla Polizia di Stato alla Procura dei Minori dopo che hanno tentato di rubare una cassa acustica dal negozio Euronics del direzionale ex Ferriere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e scippi fra le corsie dei supermercati, sempre più denunce a Modena

ModenaToday è in caricamento