Furto su un treno, tre minori stranieri soli denunciati e affidati ai Servizi Sociali

Bloccati dalla PolFer alla stazione di Modena dopo il furto di un telefono. Avevano con sè anche vestiti rubati

Nei giorni scorsi tre ragazzi stranieri che si trovavano presso la stazione ferroviaria di Modena hanno attirato l'attenzione degli agenti della Polfer, impegnati in controlli più stringenti del solito per il rispetto delle misure di sicurezza anticovid. I poliziotti hanno fermato i tre giovanissimi, constatando che tutti erano sprovvisti di documenti, ma soprattutto erano senza familiari sul territorio nazionale, completamente soli e indipendenti.

Gli agenti hanno poi accertato che poco prima due dei tre minori si erano impossessati del cellulare di un viaggiatore, il cui furto era stato denunciato agli uffici della Polizia Ferroviaria. I due, pertanto, sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria ed il cellulare restituito al legittimo proprietario.

Nel corso delle verifiche uno dei due autori del furto, insieme al terzo componente del gruppo, è stato trovato in possesso di diversi capi nuovi di vestiario di una nota marca di abbigliamento sportivo di cui non sapeva giustificarne la provenienza; entrambi sono stati denunciati per ricettazione. 

Al termine degli accertamenti, i tre giovani sono stati affidati ai Servizi Sociali del Comune di Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento