Cronaca

Nessuna autorizzazione per la gara di moto nel Frignano ed è già polemica

L'Ente di Gestione per i parchi nega l'autorizzazione invocando la tutela dell'ambiente. L'ex assessore al Turismo di Frassinoro accusa l'Ente di non voler sviluppare il turismo nel territorio

Nessuna autorizzazione per la gara motociclistica nel Frignano. A deciderlo è stato Giovanni Battista Pasini, Presidente dell'Ente di gestione per i Parchi dell'Emilia Centrale, che ha dichiarato: "Non potevamo dare l’autorizzazione allo svolgimento di questa gara motociclistica. Gli organizzatori avevano previsto che attraversasse le zone a più alto pregio ambientale del Parco del Frignano, quali l’Alpicella delle Radici, il passo del Giovarello, il colle dei Lami e le Maccherie, oltre ad un tratto di crinale dell’Alto Appennino e l’area dell’Alpe Sigola che, pur essendo fuori dal Parco, rientra nelle zone a protezione speciale in carico alla Provincia di Modena. Tutte zone dove manifestazioni come il “Mulatrial” sono severamente vietate dalle normative generali di polizia forestale e dallo stesso Piano territoriale del Parco fin dal 1997".

Questa risposta viene lanciata dopo le accuse dell'ex assessore al Turismo del Comune di Frassinoro, Fabio Mucci, il quale sosteneva che l'Ente volesse penalizzare il turismo in quella zona, danneggiando l'economia nel territorio del Parco del Frignano, dove si sarebbe dovuta disputare la "Mulatrial dell'alta val Dragone e Dolo", una gara con moto da trial all'interno delle aree tutelate del parco. 

"Abbiamo fatto diversi incontri  – continua Pasini  con gli organizzatori della manifestazionenei quali erano stati suggeriti percorsi alternativi che non toccassero le aree tutelate, ma non sono stati accettati. Non risponde a verità il fatto che, negli anni scorsi, la gara sia stata svolta su questo percorso: su queste aree non abbiamo mai dato alcuna autorizzazione a svolgere manifestazioni di questo tipo. Il diniego è legato alle normative già esistenti. Viene da chiedersi come mai l’ex assessore Mucci, che ha governato per anni il turismo del Comune di Frassinoro, non sia a conoscenza di queste normative di vincolo ambientale vecchio di 30 anni".

Quindi il Presidente dell'Ente va a difendersi contro gli attacchi di Mucci sostenendo: "Noi non siamo contro il turismo, tutt’altro, ma intendiamo favorirlo nel rispetto delle regole e della tutela ambientale dei Parchi e delle Riserve, elemento  di valorizzazione territoriale in grado di far muovere turisti, come accade in molte delle iniziative che organizziamo, come, ad esempio, la gara nazionale di orienteering “AP Cup” del prossimo 6-7 settembre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna autorizzazione per la gara di moto nel Frignano ed è già polemica

ModenaToday è in caricamento