menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gas Rivara, Alessandri (Lega): "Da Ministero parere interlocutorio negativo"

Il presidente leghista della commissione Ambiente della Camera: "Erg Rivara Storage deve ricominciare tutto daccapo, chiedendo un nuovo programma di ricerca al Ministero dello Sviluppo economico d'intesa con la Regione, prima di riavviare la richiesta alla Commissione Via"

Prosegue la ridda di voci sul parere della commissione ministeriale di Valutazione dell'impatto ambientale (Via) per il mega deposito sotterraneo di gas progettato da Erg Rivara Storage a Rivara di San Felice sul Panaro. Contraddicendo l'azienda che nei giorni scorsi parlava di autorizzazione a indagini geognostiche, il presidente leghista della commissione Ambiente della Camera, Angelo Alessandri, sottolinea in una nota che, rispondendo nella stessa commissione ad un'interrogazione della Lega nord, "il Ministero ha dichiarato che il parere della Commissione di Via su Rivara è interlocutorio negativo, come già preannunciato dal sottoscritto". Il Ministero, prosegue, ha parlato "per bocca del sottosegretario Catone".

Secondo Alessandri, Erg Rivara Storage deve "ricominciare tutto daccapo", chiedendo un nuovo programma di ricerca al Ministero dello Sviluppo economico d'intesa con la Regione, prima di riavviare la richiesta alla Commissione Via. "A noi - rileva il deputato leghista - la situazione era già ben chiara, ma abbiamo ritenuto necessario un ulteriore chiarimento per sgombrare il campo dalle ombre che qualcuno, in questi giorni, ha volutamente creato attraverso gli organi di stampa. Come si legge nella risposta del Ministero - spiega - in assenza di una fase di accertamento per confermare la fattibilità tecnico-economica dello stoccaggio e la sua totale sicurezza, la Commissione di Via ha ritenuto che la Erg Rivara Storage Srl non sia in grado di proseguire la valutazione di impatto ambientale ma debba, invece, avviare un nuovo procedimento per acquisire, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, d'intesa con la Regione Emilia-Romagna, l'autorizzazione ad effettuare il programma di ricerca in base alla normativa vigente.

Solo al termine dell'effettuazione di tale programma di ricerca, una volta acquisiti tutti gli esiti necessari, la società potrà fare richiesta al Ministero dell'Ambiente della riattivazione della Via secondo la procedura di legge". In "parole povere la Erg deve, dunque, ricominciare tutto daccapo - precisa Alessandri - e chiedere il beneplacito al governatore Errani, poiché la Commissione di Via non ha dato nessun 'Ok' per la realizzazione del deposito di gas a Rivara e quindi non ha autorizzato nessun nuovo accertamento. Il Ministero dell'Ambiente - conclude - ha dunque smentito categoricamente le voci su presunte autorizzazioni a procedere a dei sondaggi e a degli approfondimenti, come invece è stato riportato più volte in questi giorni".

(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid. In un giorno 700 contagi e 20 ricoveri a Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento