"Nessun gatto morto o ferito", la Fondazione Manni smentisce gli animalisti

Il Movimento Animalista aveva denunciato una strage di felini presso la colonia che aveva sede dove in settimana sono incominciati i lavori. Ma tutti i gatti sono sani e salvi

"Falciati vivi. Mercoledì si è consumata una tragedia per i gatti che vivevano nell’area di pertinenza della Fondazione Manni adiacente a Via Toano. I felini, di cui tutti sapevano la presenza, sono rimasti vittime dei lavori per il nuovo parcheggio, uccisi dalle lame delle falciatrici". A denunciare quanto accaduto è Silvia Pacher, Coordinatrice del Movimento Animalista per la provincia di Modena. Una denuncia che però è stata smentita.

"Giovedì scorso, senza avvisare nessuno, la fondazione Manni - a quanto sostiene,  su sollecitazione del Comune di Maranello - decide di iniziare dei lavori per realizzare un parcheggio nell’area e, nonostante fosse a conoscenza della presenza dei gatti, fa falciare la zona con falciatrici industriali uccidendo presumibilmente tutti i felini, certamente tutti i cuccioli".

Immediata la risposta in mattinata del presidente della Fondazione Manni, William Canalini, il quale smentisce la versione fornita dalla Pacher: "E' stato effettuato un lavoro di ripulitura di un area da adibire a parcheggio. Un'area dove abitualmente dimora una colonia di felini - afferma Canalini -. I lavori sono stati effettuati in presenza della persona che si occupa dei gatti che ci ha anche indicato le zone dove si rifugiano, mettendoci così in condizioni di effettuare i lavori in totale sicurezza anche per gli animali. L'associazione animalista che protesta non è stata avvisata perchè non ci risulta avesse ancora iniziato l'attività concordata, cioè la allocazione di trappole per catturare i gatti e sterilizzarli. Già questa mattina i gatti sono stati alimentati come al solito e non si registrano morti o feriti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

Torna su
ModenaToday è in caricamento