rotate-mobile
Cronaca San Cataldo / Via Emilia Ovest, 336

Messa in un sacco e gettata nel cassonetto, gattina recuperata dalla Municipale

Operatrici del Nucleo di Prossimità l’hanno recuperata dentro un sacco gettato nel contenitore di rifiuti indifferenziati. Sta bene e probabilmente era stata smarrita

Le due operatrici della Polizia municipale che l’hanno recuperata dentro un cassonetto dei rifiuti l’hanno chiamata Nerina. La gattina nera, di circa tre mesi, miagolando disperatamente aveva richiamato l’attenzione di un cittadino che ha avvertito il Comando di via Galilei, da cui è stata inviata una pattuglia del Nucleo di Prossimità. È successo alle 14 circa di ieri, giovedì 8 gennaio, in via Emilia Ovest all’altezza del civico 336, nel parcheggio del parco Ferrari.

Giunte sul posto, le agenti sono state accompagnate dal cittadino autore della segnalazione al cassonetto della raccolta indifferenziata da cui continuava a provenire il miagolio e, utilizzando un bastone, sono riuscite a recuperare un sacco nero di plastica con la bestiola tremante e molto spaventata, e a liberarla.

La gattina è stata quindi accompagnata all’ambulatorio veterinario della dottoressa Pagliani, responsabile del gattile comunale, che ha trovato Nerina in buono stato di salute, ben nutrita, socievole e abituata all'uomo, il che può far ritenere che, prima di finire nel cassonetto, più che abbandonata possa essere stata smarrita. Nerina è stata affidata alle cure della dottoressa che, come responsabile del gattile, si occuperà di ricercare l'eventuale proprietario o una nuova famiglia per la micina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messa in un sacco e gettata nel cassonetto, gattina recuperata dalla Municipale

ModenaToday è in caricamento