rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Caduti in Guerra / Viale Martiri Libertà

Giovanardi e il Prefetto incontrano i comitati modenesi per la sicurezza

"Diversità di opinioni, ma forte volontà di collaborare". Condominio Lambda, via Crispi, via Piave e il Parco XXII aprile al centro del confronto

Si è trattato di uno scambio di opinioni particolarmente vivace ed interessante quello che si è tenuto stamattina in Prefettura fra 11 comitati cittadini, il Prefetto Benedetto Basile e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi. L'incontro, durato due ore, si è concluso con l’impegno dello stesso Prefetto di verificare insieme ai Comitati, nel prossimo autunno, i risultati ottenuti dalle forze dell’ordine nelle aree di maggior degrado e pericolo di Modena.

 
PUNTI CRITICI - All’inizio dell’incontro, i rappresentanti dei Comitati, pur dando atto del lavoro svolto dalle forze dell’ordine, hanno evidenziato insoddisfazione e forte preoccupazione per il progressivo aumento negli anni del numero delle zone della città che lamentano problemi di sicurezza. 
Numerosissimi sono stati i casi trattati: si è parlato della caotica situazione sociale del condominio Lambda di via Emilia Ovest, così come ci si è lungamente confrontati sulle perduranti difficoltà dei residenti di viale Crispi e di via Piave alle prese con un'attività di spaccio ormai consolidata. Alcuni rappresentanti dei Comitati hanno colto l’occasione per richiamare l’attenzione delle autorità sulla preoccupante presenza di spacciatori al Parco XXII aprile, mentre unanime è stata la richiesta dei Comitati di un maggiore controllo delle numerosissime attività commerciali, ( frequentemente alimentari, phone center e bar ) che operano senza alcun rispetto delle più elementari norme igieniche o che, talvolta, utilizzano le loro attività solo come copertura per loschi traffici.
 
DISACCORDO - Preoccupazione è stata manifestata dai Comitati anche sul possibile mancato rinnovo dei militari di servizio al CIE, una preoccupazione questa del tutto non condivisa dal Prefetto e dal Sottosegretario Giovanardi.
Tra le tante richieste di intervento i Comitati hanno infine molto insistito affinché si riporti ad uno stato di maggior decoro e legalità il Parco delle Rimembranze, definito "una vera e propria vergogna a cielo aperto".
 
IL PATTO - Nel corso del dibattito il Sottosegretario Giovanardi ha difeso il "Patto per la Sicurezza", recentemente sottoscritto tra Comune e Ministero dell'Interno che era stato fortemente criticato nelle scorse settimane da alcuni rappresentanti dei Comitati. Anche il Prefetto ha ripetutamente sottolineato la validità del Patto, mentre Giovanardi ha ribadito come la proposta di una "cabina di regia" potrà permettere un salto di qualità nel coordinamento delle Forze dell'Ordine presenti nella provincia di Modena. Malgrado la diversità delle opinioni a confronto, l’incontro si è concluso in un clima di grande volontà di collaborazione e, soprattutto, di soddisfazione dei rappresentanti dei Comitati per l’appuntamento di verifica previsto dal Prefetto Basile.             

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanardi e il Prefetto incontrano i comitati modenesi per la sicurezza

ModenaToday è in caricamento