rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Accademia Militare

Il nuovo Comandante dell'Accademia ricevuto dal Sindaco Pighi

Debutto ufficiale per il generale di Divisione Giuseppenicola Tota. Nel corso dell’incontro tenutosi ieri in Municipio consegnato il primo premio “Bonissima – città di Modena” all’allieva Antonia Rinaldi distintasi durante i due anni di studi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il sindaco Giorgio Pighi ha ricevuto in Municipio, ieri mercoledì 17 ottobre, il nuovo comandante dell’Accademia Militare generale di Divisione Giuseppenicola Tota. Il Sindaco ha sottolineato nel corso dell’incontro come, da sempre, la collaborazione tra l’ente comune, l’Università di Modena e Reggio Emilia e la scuola ufficiali dell’esercito e dei Carabinieri sia improntata alla massima collaborazione con lo scopo primario di formare sempre nuove generazioni di cittadini in uniforme che nell’arco di pochi anni svolgeranno importanti e delicati incarichi a livello nazionale e sullo scenario internazionale. Nel suo saluto il generale Tota ha rimarcato come Modena abbia saputo integrare anno dopo anno nel proprio tessuto giovani allievi che provengono da ogni parte d’Italia e del mondo.

Ma l’incontro odierno tra Pighi e il comandante dell’Accademia Militare è coinciso con la nascita del premio “Bonissima - Città di Modena”, voluto dal Sindaco e dalla Giunta comunale, riservato, con cadenza annuale, all’allieva ufficiale che avrà raggiunto la più elevata valutazione complessiva nei due anni di corso, in base al giudizio espresso dai competenti organi didattici dell’istituto militare. La prima statua in pietra è stata assegnata alla foggiana diciannovenne Antonia Rinaldi del 193° corso Varie armi.

Nel consegnare all’allieva del secondo anno Rinaldi la statua della Bonissima, simbolo della città e delle donne di Modena, Pighi ha affermato: “Le donne ufficiali rappresentano una tappa concreta nella realizzazione delle pari opportunità ed un messaggio significativo diretto a Modena e all’Italia. Il Comune, casa di tutti i modenesi tra i quali rientrano a pieno titolo le allieve e gli allievi ufficiali, vuole sottolineare il significato specifico di una scelta che avvicina ancora di più l’Accademia Militare alla storia ed al presente della città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo Comandante dell'Accademia ricevuto dal Sindaco Pighi

ModenaToday è in caricamento