Cronaca San Cataldo / Via Cristoforo Galaverna, 8

Asili nido: domande in calo, in attesa solo 3 bimbi su 10

Da domani saranno online le graduatorie delle 1283 famiglie richiedenti. Sette su dieci entreranno subito e il fisiologico abbandono permetterà, come lo scorso anno, il soddisfacimento pieno delle richieste. Invariate le rette

Per la prima volta nell'ultimo decennio, le richieste di ammissione ai nidi del Comune di Modena sono in calo: un fatto significativo e in un certo senso atteso, dovuto alla crisi economica che sottrae risorse alle famiglie e aumenta anche il tempo a disposizione per accudire i figli piccoli. Nonostante l'aumento della natalità (per circa il 27% data da figli di stranieri) l'iscrizione dei bambini agli asili nido diventa una spesa sempre più difficile da sostenere. Rispetto all'anno scorso, sono 63 in meno le richieste pervenute all'Amministrazione, vale a dire il 4,8 punti percentuali, per un totale di 1283.

Le graduatorie, che saranno pubblicate domani, potranno così soddisfare le esigenze di 946 bambini, quanti i posti disponibili nei 53 nidi del territorio comunale. La percentuale di ammissione sale al 74% (era del 69% lo scorso anno), mentre per coloro che sono rimasti esclusi, si preannuncia comunque la possibilità di essere ripescati nel corso dell'anno, a seguito delle rinunce ormai fisiologiche. “Già nell'anno appena trascorso ci siamo trovati, per la prima volta, con un numero di rinunce che ha superato la lista d'attesa, tanto che alcuni nidi sono rimasti con dei posti vuoti” - ha spiegato l'assessore all'Istruzione Adriana Querzè - “Le nascite continuano ad aumentare e così le domande per la scuola d'infanzia, per i bimbi di tre anni. Invece, per i nidi, che si rivolgono ai bambini più piccoli e sono un servizio più costoso, la disoccupazione e la crisi economica spingono sempre più spesso le famiglie a rinunciare, trovando altre soluzioni”.

I COSTI – Facendo una media tra le diverse fasce di reddito, la famiglia-tipo paga 251 euro al mese, mentre i costi sostenuti dall'Amministrazione sono in media di 1.094 euro mensili per ogni bambino iscritto a un nido d'infanzia comunale, che sono 19. Nei 34 nidi privati convenzionati (o aziendali) il costo si riduce invece di circa un terzo, dal momento che queste strutture, pur mantenendo gli stessi standard qualitativi, pedagogici e di formazione, spendono meno per il personale dipendente. Per il bilancio comunale, i nidi influiscono per 14 milioni e mezzo di euro, di cui solo il 21,7% è coperto dalle rette.

SOSTEGNO - L'Amministrazione ha deciso di lasciare inalterate anche nel 2013/2014 le rette dei nidi d'infanzia. Torna inoltre, grazie anche ai fondi richiesti all'Opera Pia Storchi, la possibilità di richiedere eccezionalmente una riduzione della retta nel caso in cui uno o entrambi i genitori dovessero perdere il lavoro o andare in cassa integrazione con una significativa riduzione del reddito percepito nel corso dell'anno. Inoltre, per ottimizzare il servizio scolastico, a fronte del calo della domanda, un nido è stato chiuso e riconvertito in scuola d'infanzia, laddove la richiesta è più sostanziosa.

Le graduatorie saranno consultabili on line (www.comune.modena.it/istruzione), negli uffici di via Galaverna 8 (lunedì e giovedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, mercoledì dalle 8.30 alle 13), all'Ufficio relazioni col pubblico in Piazza Grande e nelle sedi delle Circoscrizioni. Per informazioni telefoniche, martedì e venerdì mattina dalle 9 alle 13 si può telefonare ai numeri 059 2032773 o 2032786.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido: domande in calo, in attesa solo 3 bimbi su 10

ModenaToday è in caricamento