rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Blitz al concerto di Vasco: denunce per ricettazione e droga

La Guardia di Finanza pianifica una grossa operazione per l'esibizione del rocker di Zocca allo stadio di Bologna: denunciati bagarini e spacciatori e sequestrato materiale contraffatto del 'Blasco'

Il tanto atteso e mirabolante ritorno alle scene musicali del Komandante è stato seguito non solo da moltissimi fans, ma anche da un secondo comandante, quello della Guardia di Finanza di Bologna. Le Fiamme Gialle del capoluogo emiliano hanno infatti condotto un'operazione approfondita, in collaborazione con Municipale e Siae, in occasione dei tre concerti di Vasco Rossi allo stadio Dall'Ara, tra il 22 e il 26 giugno. Ne è emerso un bilancio decisamente negativo, come riporta l'Ansa: sequestrati quasi 150 biglietti falsi o irregolari, capi contraffatti per un valore di oltre 80.000 euro e più di mezzo kg di droga. Verbalizzati 41 'bagarini', denunciate 48 persone per contraffazione e ricettazione e ben 154 per spaccio e detenzione di stupefacenti.

Numerosi i 'bagarini' giunti in città da varie parti di Italia, attirati dai eventi che da tempo avevano registrato il tutto esaurito ed i cui biglietti erano giunti ad essere messi in vendita su alcuni siti internet a quasi 1.000 euro. I militari del Nucleo di Polizia Tributaria hanno sequestrato 93 biglietti falsi, denunciando sette persone e verbalizzato 34 bagarini a cui sono stati sequestrati altri 47 tagliandi. A questi ultimi sono state irrogate le sanzioni previste da una recente ordinanza emanata dal sindaco Virginio Merola su proposta del Comando Provinciale del Corpo, che prevede sanzioni amministrative fino a 500 euro per ogni violazione, nonché il sequestro dei titoli d'ingresso e del denaro incassato dalla vendita illecita. 

I finanzieri hanno invece sequestrato circa 7.000 capi contraffatti (cappelli, fascette, sciarpe e magliette) con immagini del 'Blasco' per un valore commerciale di oltre 80.000 euro, denunciando all'autorità giudiziaria 48 persone per contraffazione. Sono stati inoltre controllati 23 esercizi commerciali, otto dei quali verbalizzati per mancata emissione dello scontrino fiscale, e individuato un commerciante abusivo a cui sono state sequestrate diverse centinaia di bibite in bottiglia di vetro in violazione ad una recente ordinanza antialcol e antidegrado del sindaco di Bologna. 

Decisamente efficace anche il servizio antidroga messo in atto dai militari del II Gruppo della GdF, con la collaborazione delle unità cinofile del Corpo provenienti da Piacenza, Modena, Rimini e Ravenna. I controlli hanno permesso di identificare ben 151 persone trovate in possesso di stupefacenti e segnalati alle Prefetture, e tre denunciate per spaccio. Sequestrati in totale 531 grammi tra hascisc, marijuana e cocaina e 110 spinelli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz al concerto di Vasco: denunce per ricettazione e droga

ModenaToday è in caricamento