Hera al controllo delle acque modenesi, conformi alla legge nel 99,8% dei casi

Hera fa sapere che i 100 milioni investiti nel sistema idrico modenese ogni anno hanno portato i loro frutti, con un 99,8% dei controlli che ha registrato conformità dell'acqua alle richieste della legge, un dato importante per la sicurezza e la salute

E' stato presentato “In buone acque”, il documento annuale della multiutility sulla qualità dell’acqua di rubinetto, disponibile on-line e presso i principali sportelli clienti del Gruppo. Con il 99,8% delle analisi conforme alla legge, 648.252 controlli di cui oltre 30 mila condotti da Hera solo nel modenese e 100 milioni di euro investiti ogni anno nel servizio idrico, Hera rinnova il proprio impegno a favore di un uso consapevole dell’acqua del rubinetto.

ANALISI POSITIVE PER L'ACQUA MODENESE. Il quadro che ne emerge è assolutamente incoraggiante: in linea con il dato generale, infatti, le analisi effettuate nel modenese sono risultate conformi alla legge nel 99,8% dei casi. Semaforo verde, dunque, per l’acqua di casa.Nuovo formato, inoltre, per il Report, che si presenta in un comodo pieghevole, sia in versione italiana sia in versione inglese, con una edizione ulteriore dedicata al Nord-Est: qui è possibile consultare i dati di sintesi delle diverse aree territoriali mentre on-line si può scaricare il Report completo, e tutti i risultati delle analisi Comune per Comune.

I NUMERI DI HERA A MODENA. Nel solo territorio modenese, i cittadini serviti sono 456.799, raggiunti da una rete di 4.572 chilometri nella quale sono stati immessi complessivamente 49,5 milioni di m3 di acqua, la cui qualità è stata controllata su tutte le diverse fonti di prelievo. Importante la politica di investimenti del Gruppo, con 100 milioni di euro impiegati ogni anno a vantaggio del servizio idrico integrato. Nonostante questo, restano minimi i costi a carico dei cittadini, che per 1.000 litri diacqua del rubinetto pagano solo 1,71 euro (contro i 300 euro dovuti per la corrispondente quantità di acqua in bottiglia), costo che è tra i più bassi in Europa. Numeri importanti che però non ci devono far dimenticare il caso Fondo Fughe, il servizio volontario a pagamento che i cittadini si sono trovati in bolletta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CON L'ACQUA DI CASA SI TUTELA DI AMBIENTE, SALUTE E PORTAFOGLIO. “La nostra ricetta – afferma Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera – si basa su investimenti importanti, per circa 100 milioni di euro ogni anno, un impegno che ci consente di essere al primo posto in Italia per il contenimento delle perdite idriche con costi per i cittadini fra i più bassi d’Europa. Scegliere acqua del rubinetto significa tutelare, in una volta sola, ambiente e portafoglio con la certezza, visti i risultati del Report, di non rinunciare alla salute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Buoni spesa, a Modena fino a 500 euro a famiglia. Domande da lunedì

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

Torna su
ModenaToday è in caricamento