rotate-mobile
Cronaca

Cadavere in spiaggia, identificato un 45enne modenese scomparso da oltre un anno

Svolta alle indagini sul cadavere trovato in spiaggia la domenica di Pasqua lungo il litorale ravennate. L'autopsia, affidata al medico legale Donatella Fedeli, ha rivelato che tratta del mirandolese Sergio Solieri, scomparso misteriosamente a fine febbraio 2015

Sono arrivate al punto di svolta definitivo le indagini relative al cadavere in avanzato stato di decomposizione recuperato la domenica di Pasqua nel litorale a nord di Casalborsetti, nel ravennate. L'autopsia, affidata al medico legale Donatella Fedeli, non aveva fatto emergere elementi tali da far pensare ad un omicidio e già da giorni si ipotizzava potesse trattarsi di un modenese scomparso nel 2015. Gli esami lo hanno confermato.

La vittima è in effetti Sergio Solieri, 45 anni, scomparso il 27 febbraio del 2015. Solieri, noto disc jokey dell'emittente Radioattiva di Nonantola, non fece rientro a casa, facendo così scattare le ricerche. La sua auto venne ritrovata poco dopo in un parcheggio di Castelnovo Bariano, paese sulle rive del Po in provincia di Rovigo, ma del mirandolese più nessuna traccia. 

Il cadavere, alto circa 1,90 metri, indossava un paio di pantaloni chiari, degli scarponcini scuri taglia 46 ed un giubbotto arancione, era stato ritrovato in località Bellocchio -all'altezza della foce del fiume Reno - da un uomo che passeggiava sulla battigia, il quale aveva subito allertato Vigili del Fuoco e Carabinieri. Ora, i familiari di Solieri attendono il nulla osta della magistratura per le esequie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere in spiaggia, identificato un 45enne modenese scomparso da oltre un anno

ModenaToday è in caricamento