rotate-mobile
Cronaca

Edilizia, Modena prima in regione per gli "Immobili fantasma"

Nella nostra provincia sono stati identificati dall'Agenzia del territorio 12.780 fabbricati mai dichiarati al Catasto o che hanno subito variazioni non dichiarate per una rendita catastale di oltre 9 milioni di euro

Garage, abitazioni, magazzini e altro ancora. Modena ha conquistato il poco invidiabile primato regionale per gli "immobili fantasma", ovvero di fabbricati che non sono mai stati dichiarati al Catasto o che hanno subito variazioni non dichiarate dalle parti. Lo ha confermato il reporto dell'attività al 31 dicembre 2011 svolto dall'Agenzia del territorio su tutta l'Emilia Romagna. Modena, a livello di irregolarità, supera anche il capoluogo Bologna: tra Secchia e Panaro scoperti 12.780 immobili, pari a una rendita catastale di 9.115.678 euro. Nel dettaglio si tratta di 4.331 garage (303.790 euro la rendita), 3.544 abitazioni (1.797.817 euro), 2.478 magazzini (299.926 euro) e 2.427 altre tipologie (6,7 milioni). Segue Bologna con 9.813 fabbricati fantasma, per una rendita catastale di 8,4 milioni: 3.146 abitazioni (1,7 milioni), 2.752 garage (333 mila euro), 968 magazzini (196 mila euro) e 2.947 altre tipologie (6,2
milioni). In tutta la regione ammontano a 71mila gli immobili scoperti, pari a una rendita catastale, accertata o presunta, di oltre 53 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia, Modena prima in regione per gli "Immobili fantasma"

ModenaToday è in caricamento