rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Mirandola

Cortile trasformato in discarica, ancora sanzioni per un imprenditore cinese

Multa salata e richiesta di ordinanza per lo sgombero a fronte di una grande quantità di rifiuti "speciali" accatastati senza criterio per aggirare lo smaltimento

Stanno proseguendo a Mirandola i servizi a tutela dell’ambiente da parte dei Carabinieri, che anche nella giornata di ieri sono intervenuti per porre fine ad un fenomeno per nulla inedito, cioè l'abbandono incontrollato di rifiuti all'interno delle aree di pertinenza di immobili di proprietà di cittadini cinesi. Questa volta i militari sono intervenuti presso un'area in cui si trovavano decine di quintali di rifiuti in parte classificati “speciali”, quali scarti di materiale ferroso, cavi elettrici, elettrodomestici fuori uso, scarti di materiale plastico e pneumatici.

Due cittadini sonos stati identificati come i responsabili della creazione della "discarica", del tutto fuori legge, sorta accanto ai laboratori tessili dell'azienda, per l'appunto gestita da cinesi. I due sono stati multati per una cifra complessiva di 2.400 euro e nel contempo è stata richiesta al sindaco di Mirandola l’emissione di ordinanza di sgombero per il ripristino delle normali condizioni igienico sanitarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortile trasformato in discarica, ancora sanzioni per un imprenditore cinese

ModenaToday è in caricamento