rotate-mobile
Cronaca

Perseguita telefonicamente l'ex moglie, condannato imprenditore modenese

Continuava a tormentare l'ex moglie anche dopo il suo trasferimento in Romagna, dove viveva con un nuovo compagno. Un 45enne della Bassa è stato condannato per molestie dal Tribunale di Forlì

Continue e insistenti molestie telefoniche hanno portato, dopo un lungo iter giudiziario, ad una condanna dell'ex marito. Un imprenditore 45enne di un comune della Bassa modenese è stato condannato per molestie nei confronti dell’ex moglie dal Tribunale di Forlì. Il giudice l'ha riconosciuto colpevole di aver molestato telefonicamente la donna, che vive nel Cesenate con il nuovo compagno.

Si tratta di una lunga storia che ha visto l’ex moglie anche costretta a cambiare città per sottrarsi alle insistenti pressioni dell’ex marito che, anziché desistere, ha continuato col suo comportamento anche presso la nuova residenza in Romagna. 

In un primo momento la Procura della Repubblica chiese ed ottenne dal GIP che la questione si chiudesse col minimo di legge (una multa di poche decine di euro), ma l’imprenditore si oppose e, dopo circa due anni ed almeno sei udienze presso il Tribunale di Forlì è arrivata la sentenza: il Giudice ha respinto l’opposizione al decreto penale di condanna e lo ha condannato, oltre che ad una pena maggiore, una multa di 100 euro, anche ad un piccolo risarcimento del danno in favore dell'ex moglie, oltre che al pagamento delle spese legali sostenute dalla parte civile, per un totale di alcune migliaia di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita telefonicamente l'ex moglie, condannato imprenditore modenese

ModenaToday è in caricamento