rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Formigine / Via Tommaselli

Formigine: torna a casa da lavoro, aggredito e rapinato

Un imprenditore 50enne ieri sera è caduto vittima di un agguato teso da due malviventi: dopo averlo malmenato, si sono fatti indicare la cassaforte per fare razzia di contanti e orologi di valore

È stato vittima di un agguato in piena regola e, dopo essere stato aggredito, è stato rapinato all'interno della sua abitazione. Questa la disavventura occorsa ieri sera alle 18.50 in via Tommaselli a Formigine, tra le frazioni di Corlo e Magreta, a un imprenditore 50enne del posto che, dopo essere tornato a casa al termine della giornata di lavoro, è caduto vittima di una vera e propria imboscata messa in atto da due malviventi. Uno armato di pistola, l'altro di coltello, entrambi dal volto travisato da un maglione a collo alto, hanno aspettato l'imprenditore all'ingresso del garage condominiale. Una volta giunti nel box auto personale, i balordi hanno spiegato le loro ragioni a suon di calci e pugni, nonostante il malcapitato non avesse opposto alcuna resistenza e si fosse mostrato più che collaborativo. Accompagnati in casa, i malviventi si sono fatti aprire la cassaforte prelevando diverse migliaia di euro in contanti e un tre orologi di valore. Prima di lasciare l'appartamento, la vittima è stata legata con degli elastici da palestra in modo tale di dare un minimo di tempo ai rapinatori per fuggire e far perdere le tracce nelle campagne circostanti. Sul caso indagano i Carabinieri: le immagini raccolte da un vicino impianto di videosorveglianza potrebbero essere d'aiuto nell'identificare i responsabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formigine: torna a casa da lavoro, aggredito e rapinato

ModenaToday è in caricamento