In via di conclusione a Carpi la mappatura degli edifici con tetti in amianto

Le GEV di Carpi stanno finendo di recapitare le "lettere di cortesia" con cui i proprietari di immobili devono informare l'Amministrazione comunale sulla presenza di cemento/amianto nei loro tetti.

Si avvia a conclusione la mappatura degli edifici con tetti in cemento/amianto. Nella sola area urbana sono stati rilevati ben 1.430 edifici con questo tipo di copertura equivalenti a una superficie di 745.600 metri quadrati ovvero 12.000 tonnellate di questi materiali. Ai fini della bonifica, le Guardie Ecologiche Volontarie (G.E.V.) da mesi distribuiscono "lettere di cortesia" con cui si invitano i proprietari degli immobili censiti a fornire informazioni all'amministrazione comunale per rimuovere i materiali inquinanti. Fino ad ora sono state recapitate 640 lettere: 164 hanno già ricevuto risposta, 124 hanno dichiarato che i loro immobili non hanno nei tetti fibre di cemento/amianto e 40 fabbricati sono stati bonificati.

Sul fronte incentivi sono arrivate all'Ufficio Ambiente 34 domande di rimozione pari a 5.500 metri quadrati, mentre per quanto riguarda la quastione contributi, prima dell'estate sono stati erogati 40.000 euro, di cui 1.400 euro destinati a cui ha deciso di fare uso di mezzi di autorimozione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Va ringraziata per il lavoro svolto fin qui l’associazione CO.R.A, che attraverso l’opera di tanti volontari ha esaminato centinaia di foto aeree per censire i possibili edifici con tetti in amianto: ma non solo, anche le G.E.V. che stanno consegnando le lettere di cortesia e l’Ufficio Ambiente comunale che grazie alla sua professionalità ha permesso di realizzare questo progetto, il primo di questa portata in provincia di Modena e uno dei primi in regione. L’impegno della nostra amministrazione – ricorda l’assessore all’Ambiente Simone Tosi - è quello di confermare anche per il 2016 le risorse necessarie per completare la mappatura e mantenere il fondo per i contributi per lo smaltimento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Schianto in moto sulla Pedemontana, muore un 74enne

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento