Aperto al traffico il ponte, il primo mezzo è lo scuolabus di Ravarino

A Bomporto cerimonia pubblica per l'apertura del manufatto. Muzzarelli: "Opera fondamentale, anche per tutta l’economia”

Il primo veicolo a percorrere il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto è stato simbolicamente lo scuolabus che riportava a casa gli alunni di Ravarino in festa per l’apertura sabato 14 ottobre, del nuovo ponte sul Panaro. All'evento, al quale hanno partecipato numerosi cittadini sia di Bomporto che di Ravarino,  erano presenti Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena, e i sindaci di Bomporto Alberto Borghi e di Ravarino Maurizia Rebecchi concordi nel sottolineare «l’importanza fondamentale di un’opera strategica che rende più sicuri e più snelli i collegamenti tra Bomporto e Ravarino, anche per il trasporto scolastico, tra il territorio bolognese e modenese e rappresenta una opportunità in più per l’economia della zona». 

Sul ponte si circolerà regolarmente a doppio senso, anche se nei prossimi giorni, per esigenze di cantiere, il traffico potrà essere regolato temporaneamente a senso unico alternato in concomitanza con il completamento delle ultime opere di rifinitura e sulle piste ciclabili a lato della carreggiata, in vista dell'inaugurazione ufficiale dell'infrastruttura prevista l'11 novembre, in occasione della festa del patrono di Bomporto; per consentire l'ultimazione dei lavori, inoltre, lungo la strada provinciale 1 si circola con il limite massimo di 30 chilometri orari dall'incrocio con via Nuova e la provinciale 2 Panaria bassa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Iniziati nel settembre del 2016, i lavori sono proseguiti regolarmente e l’apertura è arrivata con una giornata di anticipo rispetto al cronoprogramma. Il vecchio ponte, danneggiato dal sisma del 2012, resta per ora percorribile dai pedoni, compatibilmente con le esigenze di cantiere, per essere demolito al termine del cantiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Si masturba in piazza, fermato accanto al palco del Radio Bruno Estate

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

  • Contagio, 8 positivi in più. La metà è legata sempre dal focolaio romagnolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento