rotate-mobile
Cronaca Carpi / Via Cesare Battisti

Paura a Carpi, incendio nella residenza del Vescovo Cavina

Molto fumo ma nessun danno nel palazzo di via Cesare Battisti che funge da Vescovado. Ieri sera due suore che vi abitano hanno lanciato l'allarme e i Vigili del Fuoco hanno spento immediatamente il piccolo rogo. Mons. Cavina non si trovava in casa poiché in Vaticano

Nella prima serata di ieri, intorno alle 22, i Vigili del Fuoco di Carpi sono intervenuti per un principio di incendio che si è scatenato in un palazzo di via Cesare Battisti. Non una casa qualunque però, dal momento che l'edificio in questione è la sede te,poranea del Vescovado, trasferitosi proprio alle spalle del Duomo dopo il sisma del 2012.

A lanciare l'allarma sono state le due suore che abitano il palazzo insieme al vescovo Mons. Francesco Cavina, dopo essere state soprese da un denso funo nero sprigionatosi in una stanza. I pompieri hanno risolto rapidamente il problema, senza che le fiamme, causate probabilmente da un corto circuito, intaccassero la struttura.

Nessuno è dunque rimasto coinvolto, a parte le due religiose che hanno fatto un rapido checkup al pronto Soccorso per via del fumo inalato. Monsa Cavina, per altro, non si trovava in casa, bensì a Roma, chiamato ad impegni in Vaticano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Carpi, incendio nella residenza del Vescovo Cavina

ModenaToday è in caricamento