Tragedia in città, muore nel sonno per un incendio nella propria stanza

Le esalazioni tossiche si sono rivelate letali per una donna di 56 anni, che viveva sola in una villetta di via Boccabadati. Intorno a mezzanotte l'intervento dei Vigili del Fuoco, ma per la donna era ormai troppo tardi

Intorno alla mezzanotte di ieri i Vigili del Fuoco sono stati chiamati ad intervenire in via Boccabadati a Modena, dove si avvertiva un odore acre di fumo. I pompieri giunti sul posto hanno capito che si era sprigionato un incendio in una delle stanze del secondo piano del civico 103 e si sono fatti largo nell'appartamento. In effetti il rogo stava interessando il mobilio della camera da letto, nella quale si trovava una donna ormai senza vita.

La signora - Elena Morandi di 56 anni - era stesa a letto e il responso del medico è stato il più tragico. Al momento si presume che la donna sia morta esalando i fumi tossici dell'incendio, forse sviluppatosi a causa di una sigaretta lasciata imprudentemente accesa sul comodino. Non si esclude tuttavia possa essersi trattato di un cortocircuito all'impianto elettrico.

I Vigili del Fuoco hanno avuto ragione delle fiamme in breve tempo e l'edificio non ha subito particolari danni. Nel corso della notte e della mattinata sono proseguiti gli accertamenti. La donan viveva sola ormai da tempo e nessuno si è accorto di quanto stava accadendo, prima che fosse ormai troppo tardi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

Torna su
ModenaToday è in caricamento