Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Stadio Braglia / Via Emilia Ovest, 17

Spedizione punitiva e incendio in via Emilia Ovest, 21 persone in ospedale

Gravissimo incendio in un condominio all'angolo con via San Cataldo. Diversi feriti e stabile inagibile. Si sarebbe trattato di un gesto deliberato tra stranieri "rivali"

Un gravissimo episodio ha rischiato di trasformarsi in una strage ieri notte in via Emilia Ovest, presso il condominio in angolo con via San Cataldo. I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire in forze per spegnere le fiamme che hanno devastato diversi locali dello stabile. Il bilancio finale è di due persone ustionate e di una quindicina di intossicati: fra questi vi sono anche due giovani in gravi condizioni.

I feriti sono stati distribuiti nei Pronto soccorso cittadini: 9 al Policlinico - di cui i 2 auto-presentati - 6 all’Ospedale Civile di Baggiovara e 6 all’Ospedale di Sassuolo. 10 sono le state le rinunce. 6 i mezzi di Modena Soccorso impegnati nei soccorsi a fianco dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’Ordine.

ei 9 feriti gestiti al Policlinico i più gravi – due maschi di 21 e 29 anni – sono i due che si sono auto-presentati e che sono stati portati dall’Elisoccorso di Bologna uno al Centro Grandi Ustionati di Parma uno a quello di Verona. Lieve intossicazione causata dai fumi dell’incendio per altre 7 persone. Si tratta di 3 maschi – di 34, 27, 36 anni – e 4 femmine – 38, 29, 28, 2 anni – tutti dimessi.

Tutti dimessi anche i 6 pazienti portati all’Ospedale Civile. Si tratta di 4 maschi (di 25, 35, 52, 66 anni), e 2 femmine (di 37 e 43 anni) con lievi-intossicazione da monossido Tutti dimessi anche i 6 pazienti portati a Sassuolo, 4 uomini e due donne, che se la sono cavata con lievi intossicazioni da monossido di carbonio.

Ancora da ricostruire con esattezza quanto accaduto, ma pare che tutto sia nato a seguito di una lite, poi sfociata nel gesto folle di un uomo che avrebbe riversato in un appartamento una tanica di benzina. I due ustionati sarebbero proprio i giovani che hanno organizzato la "spedizione punitiva", bagnandosi con la benzina da loro versata.

 Il rogo è stato importante e diversi appartamenti risultao inagibili. Il fumo denso si è velcomente riversato in tutto il condominio, ma fortunatamente l'intervento tempestivo dei pompieri ha permesso di portare in salvo i residenti, poi soccorsi dal 118. Sul caso indaga la Polizia di Stato. 

È stato un grande lavoro di squadra – ha sottolineato il dottor Stefano Toscani, Direttore del Dipartimento Interaziendale di Emergenza-Urgenza - che ci ha consentito di gestire un notevole numero di pazienti in poco tempo. Grazie all’‘organizzazione HUB e Spoke del Dipartimento, tramite un coordinatore 118 sul posto e secondo un nostro protocollo che stabilisce la capacità di gestione all’ora di ogni singolo pronto soccorso provinciale, abbiamo distribuito i pazienti sui PS più vicini all’evento garantendo tempestività ed efficienza ed evitando di concentrarli in un unico ospedale. L’elisoccorso regionale ha completato la gestione intervenendo con supporto rianimatorio nei trasporti a lunga percorrenza di casi particolarmente gravi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spedizione punitiva e incendio in via Emilia Ovest, 21 persone in ospedale

ModenaToday è in caricamento