Appartamento distrutto da un incendio a Bastiglia, sotto accusa una sigaretta dimenticata

Gravi danni in un'abitazione nel pieno centro del paese. Sul posto i Vigili del Fuoco che stanno valutando le condizioni di agibilità dell'edificio

Intorno alle ore 8.30 i Vigili del Fuoco sono stati chiamati ad intervenire in via Monte, nel centro di Bastiglia, su segnalazione dei residenti che hanno notato un denso fumo uscire dalal finestra del primo piano del civico 18. All'interno dell'appartartamento si era sviluppato un grosso incendio che aveva già ditrutto buona parte del mobilio: i pompieri hanno estinto le fiamme e messo in sicurezza i locali.

Al momento dello scoppio del rogo nessuno si trovava all'interno dell'edificio, dal momento che l'inquilino era uscito di casa. Secondo una prima ricostruzione potrebbe essere stata una sigaretta dimenticata accesa a provocare il disastro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si registrano feiti nè intossicati, ma danni molti rilevanti all'abitazione. I Vigili del Fuoco stanno ora verificando le condizioni strutturali del fabbricato, un vecchio edificio. Accertamenti anche da parte dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Perdite dimezzate, Coop Alleanza 3.0 risale e apre 40 punti vendita

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

Torna su
ModenaToday è in caricamento