rotate-mobile
Cronaca Marano sul Panaro / Via Pavullese, 1927

Si schianta contro una cabina del gas e fugge, paura lungo la Fondovalle

Un forte scoppio e una colonna di fuoco a Casona di Marano, fortunatamente senza feriti. Senza gas circa 2100 utenze nella zona

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Ieri sera un'auto ha divelto completamente una cabina di riduzione del gas metano situata a bordo strada. E' accaduto intorno alle ore 22.50 a Casona di Marano, in prossimità della sede della REM lungo la Fondovalle del Panaro. Un forte scoppio che si è distinto chiaramente a diversi chilometri ha allertato i residenti e i Carabinieri, che a loro volta hanno segnalato il fatto a Vigili del Fuoco.

Quando i pompieri di Vignola sono giunti sul posto hanno notato l'auto ferma accanto ad una colonna di fuoco che si alzava per circa 10 metri. Il veicolo aveva infatti rotto le tubature del gas, che in quel punto si trovava ad una pressione di 4.5 bar. Dopo aver controllato che all'interno dell'auto non ci fosse nessuno, i vigili del fuoco hanno tenuto costantemente bagnato il veicolo e l'area circostante per evitare il propagarsi dell'incendio.

La situazione si è risolta con l'arrivo dei tecnici di In Rete, che hanno chiuso il gas a monte, interrompendo così la fiammata e il pericolo. Sul posto sono intervenuti anche 118, Guardia di Finanza e Polizia Locale da Vignola e da Zocca.

Al momento dell'arrivo dei soccorsi non vi era traccia di persone: dopo l'urto, infatti, il conducente dell'auto si era allontanato. L'uomo è stato fermato a circa 300 metri dal punto dell'impatto, intercettato da una pattuglia della Guardia di Finanza mentre procedeva a piedi verso Marano.

I lavori di ripristino

Sono partiti un'ora fa gli interventi dei tecnici di In Rete, per mettere in sicurezza tutte e le 2100 utenze interessate dall'incidente di questa notte. I tecnici di In Rete, fino a chiusura lavori, passeranno da tutte le utenze private, per chiudere le valvole dei contatori. Si consiglia di rimanere a disposizione dei tecnici di In Rete per agevolare gli interventi di ripristino all'interno delle proprietà.

L'intervento è suddiviso in 3 fasi. La prima fase è la chiusura di tutte le utenze, per consentire le operazioni di ripristino, a garanzia della sicurezza di tutti.  La seconda fase prevede la messa in pressione della linea. La terza fase consiste nella riapertura graduale delle utenze. 

I tecnici di In Rete passeranno due volte in ciascuna abitazione di Marano, nella parte bassa di Villabianca e Ospitaletto. A monte dell'incidente, a Casona e a Festà, i servizi sono in funzione.

Per segnalazioni, necessità e informazioni, si può contattare il Comune di Marano (334 6828538), In Rete (800 713 666).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta contro una cabina del gas e fugge, paura lungo la Fondovalle

ModenaToday è in caricamento