rotate-mobile
Cronaca Carpi / Strada Provinciale 113

Incidente di Correggio, si è consegnato ai Carabinieri il pirata della strada

E' un 24enne di Reggio Emilia il protagonista dell'incidente costato alla vita al carpigiano 81enne Franco Guandalini, investito tra San Martino in Rio e il confine reggiano. Dovrà rispondere di omicidio colposo e omissione di soccorso

Questa mattina alla caserma dei Carabinieri di Correggio si è presentato un giovane di 24 anni, in compagnia del proprio avvocato. Si tratta del pirata della strada che i militari del reggiano cercavano da ormai tre giorni e intorno al quale stavano per chiudere il cerchio. Prima che le indagini arrivassero in porto. È stato lo stesso ragazzo a costituirsi spontaneamente, dopo una “fuga” durata 72 ore.

Il giovane era a bordo della propria Volswagen Polo, lunedì 2 novembre, quando ha colpito l'anziano ciclista che procedeva a bordo strada, per poi fuggire senza prestare soccorso. Il Corpo di Franco Guandalini, 81enne residente nel carpigiano, era stato ritrovato dopo qualche ora, riverso in un campo. Sul luogo dell'impatto la bicicletta malandata e anche frammenti dell'auto.

I Carabinieri avevano già identificato marca e modello della vettura grazie ad alcune telecamere e stavano per arrivare al nome della persona al volante dell'auto, quando questa si è presentata spontaneamente, dopo aver contattato anche la Procura della Repubblica di Reggio Emilia, dove era stato aperto un fascicolo sul caso.

Il ragazzo avrebbe confessato di essersi reso conto dell'incidente, ma di aver preferito allontanarsi in preda al panico per quanto successo. Un gesto che gli è costato per ora la denuncia per i reati di omicidio colposo, omissione di soccorso e fuga a seguito di incidente stradale con danni a persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente di Correggio, si è consegnato ai Carabinieri il pirata della strada

ModenaToday è in caricamento