menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tangenziale, lavatrice cade da un furgone e finisce contro un camion

L’episodio oggi alle 6.30: il carico è caduto dal cassone di un furgone, il cui conducente è stato sanzionato dalla Polizia locale. Rallentamenti al traffico in direzione Milano

Dovrà rispondere di inadeguata sistemazione del carico il 42enne alla guida del furgone che alle 6.30 di oggi, mercoledì 24 febbraio, ha perso una lavatrice caricata sul cassone del suo veicolo mentre stava viaggiando sulla tangenziale Carducci. L’elettrodomestico, cadendo a terra, ha urtato un autoarticolato in transito, che è rimasto danneggiato, creando pericolo per la circolazione stradale. Sul posto è intervenuta la Polizia locale di Modena.

Il furgone, un Iveco Daily, ha perso la lavatrice (destinata a una consegna) nei pressi dell’uscita 10 bis; l’impatto col tir che seguiva, un Iveco Stralis di un’azienda di trasporti, è avvenuto all’altezza del parafango e nonostante la collisione il conducente, un 58enne bolognese, è riuscito a mantenerne il controllo. In tangenziale sono intervenute le pattuglie dell’Infortunistica, che hanno avviato gli accertamenti sull’accaduto e hanno messo in sicurezza l’area, mentre le operazioni di recupero dei detriti sono state affidate a una ditta specializzata. Anche a causa dell’orario, l’episodio ha causato rallentamenti al traffico in direzione di Milano.

Al 42enne, originario della Polonia ma residente nella provincia di Modena, sarà contestata la violazione dell’articolo 164 del Codice della strada, che prevede una sanzione amministrativa di 87 euro e una decurtazione di tre punti dalla patente. Il conducente, infatti, è tenuto a circolare col carico sistemato in modo da evitarne per qualsiasi motivo la caduta o la dispersione, da non diminuire la visibilità al conducente né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida, da non compromettere la stabilità del veicolo e da non mascherare dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva, né le targhe di riconoscimento e i segnali fatti col braccio.

Inoltre, al proprietario dell’autoarticolato danneggiato dalla lavatrice saranno fornite le informazioni della controparte, con le quali potrà decidere di avviare l’iter assicurativo finalizzato alla richiesta di risarcimento dei danni al suo mezzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Appartamento in fiamme a Finale Emilia, due persone in ospedale

  • Cronaca

    Violenza domestica, 26enne di Pavullo finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento