Tragedia sul lavoro, muore schiacciato da una macchina confezionatrice

Incidente mortale nella notte presso il Forno di Levizzano, a Pozza di Maranello. Nulla da fare per il 54enne Andrea Vecchi

Questa notte, poco dopo la mezzanotte, si è verificato un drammatico incidente presso il Forno di Levizzano, l'azienda panificatrice con sede in via Maestri del Lavoro, nella zona artigianale di Pozza di Maranelo. Il titolare, Andrea Vecchi, è infatti rimasto schiacciato dai meccanismi di una macchina confezionatrice all'interno dello stabilimento ed è deceduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 insieme con i Vigili del Fuoco e, nonostante l'uomo fosse già stato estratto dal macchinario, per lui era ormai troppo tardi. Al medico non è rimasto che dichiarare il decesso del 54enne. Indagini e accertamenti sono a cura della Medicina del Lavoro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Contagio Trovati 15 nuovi casi nel modenese: erano già quasi tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento