Campogalliano, ennesimo incidente all’incrocio killer tra via san Martino e via Fornace

Testimone del sinistro il capogruppo Pdl Alfonso Cammarata: "Nonostante le sollecitazioni nostre e della Polizia Municipale, la giunta non è intervenuta realizzazando una rotonda che costringerebbe le auto a moderare la velocità" auto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Questa mattina purtroppo mi è capitato di passare direttamente all'incrocio killer tra Via San Martino e Via Fornace e ho dovuto assistere all'ennesimo incidente tra una autovettura e un camion. Sul posto sono intervenuti i Vigili Urbani dell'Unione delle Terre d'Argine. Ci tengo a ricordare che un paio di anni fa in quel maledetto incrocio ha perso la vita un motociclista e continuamente capita di assistere a incidenti e situazioni pericolose per chi vi transita. Nonostante noi come Pdl locale abbiamo più volte sollecitato la giunta di sinistra, attraverso interrogazioni consiliari e a mezzo stampa, ad intervenire, proponendo la realizzazione di una rotonda, che diminuirebbe notevolmente la velocità delle auto eliminando di fatto la pericolosità dell'incrocio. Un esempio lampante di questa diminuzione di pericolosità, sono le due rotonde su Viale di Vittorio, che personalmente nel 1999 avevo proposto con una raccolta firme di quasi 1000 cittadini, al Sindaco di allora Giorgio Baroni. La pericolosità dell'incrocio inoltre viene denunciata all'attuale amministrazione anche dalla Polizia Municipale, nella loro relazione annuale in Consiglio Comunale. La maggioranza in fase di presentazione di Bilancio aveva tra le altre cose messo in conto la realizzazione della rotonda, opera che poi naturalmente non è mai stata realizzata. Su questo tema il Gruppo Consiliare del Pdl, che rappresento continuerà a vigilare affinché si possa in tempi brevi realizzare una opera fondamentale per la sicurezza dei cittadini.

I più letti
Torna su
ModenaToday è in caricamento