rotate-mobile
Cronaca Caduti in Guerra / Viale Martiri della Libertà, 34

Un questionario sulla libertà di culto, le religioni si incontrano in Prefettura

Anche a Modena il momento di confronto con gli esponenti delle chiese e delle religioni, voluto dal Ministero per monitorare l'effettiva libertà di culto. Questa mattina una proficua riunione in viale Martiri

Si è svolta questa mattina presso la Prefettura di Modena una riunione alla quale hanno preso parte i rappresentanti delle Confessioni religiose diverse da quella cattolica presenti sul territorio modenese, allo scopo di avviare una indagine conoscitiva  per verificare la sensibilità, nell’ambito lavorativo, alle tematiche connesse all’esercizio del culto.

L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Interno, Direzione Centrale per gli Affari dei Culti, in alcune province campione del Paese, tra cui Modena, si sviluppa in attuazione ai principi guida delle Nazioni Unite in tema di “Business and Human Rights” e rientra nel quadro del Piano d’Azione Nazionale  sulla tutela dei diritti umani nei luoghi di lavoro, adottato dall’Italia nel 2014, su invito della Commissione europea.

Nel corso dell’incontro, al quale era presente anche un Dirigente del Ministero dell’Interno, sono state illustrate le finalità della rilevazione e sono stati distribuiti dei questionari, in modo da consentire, in forma anonima e nel rispetto tutela della riservatezza, la raccolta delle informazioni sullo specifico tema da parte degli appartenenti alle singole Comunità religiose.

La successiva analisi dei dati raccolti contribuirà a formare un quadro conoscitivo delle articolate realtà cultuali del territorio e del modo in cui queste, ed i rispettivi aderenti, si relazionano con il contesto sociale modenese, facendo emergere anche eventuali elementi critici, fattori discriminatori o difficoltà di integrazione. 

L’iniziativa, che ha riscosso l’unanime plauso e la piena condivisione dei presenti, rappresenterà uno strumento valido ed efficace per sostenere le politiche tese a favorire l’inclusione e l’integrazione vicendevole di culture e religioni diverse. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un questionario sulla libertà di culto, le religioni si incontrano in Prefettura

ModenaToday è in caricamento