Picchetti e scontri davanti a Italpizza, chiesto il processo per 67 persone

Si sono chiuse con la richiesta di rinvio a giudizio le indagini della Procura seguite alla mobilitazione sindacale partita nel novembre 2018, dutante la quale si erano verificate violenze fra manifestati e forze dell'ordine

Per molti giorni, soprattutto ad inizio dicembre 2018 e nel giugno 2019, strada Gherbella e via Vignolese, di fronte allo stabilimento di Italpizza, erano diventate terreno di scontro aperto fra i manifestanti di SI Cobas e le forze dell'ordine. Giornate molto difficili sotto il profilo dell'ordine pubblico, frutto della decisione del sindacato autonomo di dare battaglia senza mezze misure nella vertenza sui diritti e il contratto dei lavoratori in appalto.

Al presidio davanti ai cancelli dell'azienda erano seguiti i blocchi dei camion in transito e l'occupazione delle strade: la reazione delle forze dell'ordine era stata decisa, con i reparti in tenuta antisommossa schierati a proteggere l'entrata e l'uscita dei mezzi dall'azienda, con cariche e lancio di lacrimogeni per disperdere i manifestanti. Nel caos totale vi erano ovviamente stati feriti , non gravi, si fra le fila dei manifestanti - giunti da diverse parti per dar man forte al nucleo modenese di SI Cobas - sia tra poliziotti e carabinieri. 

A distanza di diversi mesi da quei fatti, la Procura di Modena ha chiuso le indagini delegate alla Digos e ha chiesto il processo per ben 67 manifestanti coinvolti negli scontri, compresa la dirigenza locale di SI Cobas. Lo rende noto oggi Il Resto del Carlino. Le accuse sono molteplici, dalle lesioni personali alla violenza privata, dall'invasione di edifici alla manifestazione non autorizzata.

La vicenda rischia quindi di trasformarsi in un processo di considerevoli dimensioni e complessità, visto l'alto numero di persone coinvolte e l'elemento caotico nel quale si contestualizzano i fatti esaminati nell'inchiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'elemento giudiziario si innesta per altro in un contesto molto delicato, quale è stato la vertenza Italpizza, che ha visto profonde divisione sindacali e politiche su un tema di enorme impatto come quello delle regole del lavoro in appalto e dell'inqudramento contrattuale di migliaia e migliaia di lavoratori che affrontano questa difficile stagione dei diritti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Contagio, 12 casi nel modenese. Nessun rientro dall'estero

  • Investe un ciclista e fugge, caccia ad un'auto-pirata a Vignola

  • Piano antismog, dal gennaio 2021 blocco per diesel Euro 4 (ed Euro 5)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento