'Carpi va di moda', Lapam e Licom presentano l'indagine sul centro storico

Le associazioni di categoria hanno realizzato un'interessante inchiesta che evidenzia luci e ombre del centro storico di Carpi. Gasparini: "Valorizzare il centro seguendo le proposte dei commercianti"

Piazza Martiri a Carpi

Lapam Confartigianato e Licom hanno presentato i dati emersi dalla ricerca 'Carpi va di moda', un'indagine sullo stato di salute del commercio nel centro storico di Carpi, alla presenza dei candidati sindaco alle prossime elezioni amministrative. Il report integrale dell'indagine contiene interessanti spunti che rivelano le abitudini di fruizione del centro cittadino da parte dei carpigiani.

“La ricerca che abbiamo promosso è molto importante, da qui emergono proposte e richieste a cui occorre dare seguito”. Enrico Gasparini, presidente Lapam Licom di Carpi, commenta i risultati della ricerca: “Il centro storico è una parte molto importante della città e deve essere tra le priorità della nuova amministrazione comunale, che uscirà dalle prossime elezioni. Occorre quindi continuare e incentivare l'impegno per la promozione, la valorizzazione e l'accessibilità del centro, dati che emergono come criticità dal sondaggio che abbiamo promosso come Lapam Licom”.

Tra i problemi maggiormente evidenziati vi è quello dell'accessibilità e della carenza di parcheggi e nell'ambito dei suggerimenti dei commercianti spicca l'aumento del tempo di sosta del disco orario, la riduzione dell'area pedonale e la presenza di navette che attraversino Piazza Martiri, il tutto al fine di contrastare la concorrenza degli ipermercati. I negozianti si dicono d'accordo circa la realizzazione del parcheggio interrato nel piazzale delle Poste e la riapertura di Piazza Martiri alle automobili.

Dalla ricerca emerge anche la voglia di aggregazione: “Come associazione da tempo sosteniamo che i centri commerciali naturali, e quello di Carpi è tra i più significativi, devono ragionare come veri e propri 'shopping village'. Inoltre – conclude Gasparini - proprio per dare risposte alle richieste che si leggono dal sondaggio, come Lapam Licom vogliamo affiancare i commercianti in percorsi d'innovazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati 134 i titolari di attività che hanno risposto al sondaggio dell'associazione, di cui il 58% rientranti nelle attività extra alimentari. “Oltre ai dati statistici – spiega Rita Cavalieri, presidente Licom – ciò che colpisce è la partecipazione, la voglia di parlare e confrontarsi per il bene comune della città. I commercianti desiderano un centro più accessibile ma anche eventi in grado di attrarre i carpigiani e migliore illuminazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento