menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto blu, la Guardia di Finanza indaga sull'ex giunta Errani

Le Fiamme Gialle aprono un fascicolo in seguito alla denuncia dell'ex 5 stelle Giovanni Favia, che denuncia per peculato la vecchia giunta dell'Emilai - Romagna quando era guidata da Vasco Errani. Pesanti le accuse di Favia, Anche nei confronti del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli.

Tornano al centro delle indagini della Guardia di Finanza le auto blu, questa volta in Emilia – Romagna. Nell’occhio del ciclone la giunta presieduta da Vasco Errani, prima che si dimettesse e tra loro dito puntato contro Gian Carlo Muzzarelli, al quale è rivolta l’accusa di aver usato l’auto blu come fosse una sua auto di proprietà.

L’accusa è stata esposta dall’ex pentastellato Giovanni Favia, già espulso dal Movimento, ma comunque deciso a far emergere questo abuso da parte di quella giunta.

L’accusa rivolta a Muzzarelli è molto precisa e secondo le statistiche l’attuale sindaco di Modena avrebbe utilizzato l’auto blu 691 volte, con una media di 1,25 viaggi al giorno, per una spesa totale di 111.210 euro. Sempre Favia, poi sentito dalla Guardia di Finanza, avrebbe fornito come dato una sepesa complessiva nel 2013 di 501.000 euro solo per il noleggio di auto blu.

Gli inquirenti, guidati dai Pm Morena Piazzi e Antonella Scandellari affiancati dal procuratore aggiunto Valter Giovannini, a questo punto inizieranno indagini sull’intera giunta Errani, perché non è coinvolto solo Gian Carlo Muzzarelli, ma anche Manes Bernardini, Roberto Corradi, Mauro Cavalli (tutti esponenti Lega Nord), Gian Guido Naldi e Angela Meo (rappresentanti di Sel – Verdi), Roberto Sconciafroni (Fds), Roberto Defranceschi e Giovanni Favia (esponenti poi espulsi, in momenti diversi, del Movimento 5 stelle).

Dunque il tema delle auto blu resta ricorrente e non accenna a spegnersi, nessuno scandalo è abbastanza grande per indurne un uso appropriato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento