Cronaca

Meccanico investito, indagala Procura. Sciopero domani in Ferrari

La Procura ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di lesioni gravissime dopo quanto accaduto al Novi Sad. La Fiom intanto protesta in azienda

La Procura della Repubblica di Modena, come naturale che fosse, sta indagando su quanto accaduto sabato scorso presso il circuito allestito al parco Novi Sad in occasione del Motor Valley Fest. L'incidente che ha coinvolto la monoposto Ferrari di Formula 1, causando il ferimento e l'amputazione di un piede di un meccanico del Cavallino, è infatti oggetto di un'indagine per lesioni gravissime, trattandosi di fatto di un infortunio sul lavoro. Gli inquirenti stanno facendo luce sulla dinamica di quanto accaduto, per accertare le eventuali responsabilità personali.

Intanto il dibattito sull'incidente ha portato anche ad una mobilitazione interna all'azienda di Maranello. Come rende noto la Fiom/Cgil, nella giornata di ieri lunedì l’azienda ha convocato d’urgenza i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza. Ferrari, come di prassi, ha mantenuto l'assoluto riserbo sull'accaduto, limitandosi ad una secca nota stampa in cui annunciava il sostegno al meccanico e alla sua famiglia, spiegando che non sarebbero state rilasciate comunicazioni ulteriori.

Motor Valley Fest, meccanico investito da una monoposto perde un piede

I Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza eletti nelle liste della Fiom-Cgil hanno messo in risalto la gravità del fatto e hanno chiesto "confronti preventivi" e che lo lo standard di sicurezza in futuro "non sia essere gestito solamente dell'organizzatore dell'evento, ma anche da Ferrari", oltre a chiedere che se in futuro non si dovessero riscontrare condizioni di sicurezza condivise "Ferrari non dovrà partecipare ad eventi di questo tipo".

"Ci teniamo a ribadire che sarebbe stato un segnale positivo se l’azienda avesse annullato la propria partecipazione all’evento a seguito del gravissimo infortunio - sottolineano i sindacalisti - Siamo certi che la solidarietà passi dal rivendicare delle condizioni per fare in modo che fatti così gravi non accadano più in futuro a nessuno". Per questo motivo la Rappresentanza Sindacale Aziendale Fiom–Cgil proclama 2 ore di sciopero per la giornata di giovedì 8 luglio alla fine di ogni turno di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meccanico investito, indagala Procura. Sciopero domani in Ferrari

ModenaToday è in caricamento