rotate-mobile
Cronaca Castelvetro di Modena

Macellazione clandestina: indagati allevatori, trasportatori e veterinari

Grossi guai per un due allevamenti di bovini, per due medici veterinari e per una ditta di trasporti di Castelvetro. Secondo l'accusa dei magistrati si sarebbero verificate macellazioni "veloci" per evitare la burocrazia

Lo scorso martedì, 5 aprile, gli uomini del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato hanno fatto scattare un'operazione dal nome quantomai evocativo, “Morte Apparente”, nei confronti di alcuni soggetti del territorio modenese. Nel mirino della magistratura sono infatti finite le procedure di macellazione dei bovini adottate da alcuni professionisti del settore nella nostra provincia. Le perquisizioni e i sequestri di materiali e carcasse di animali hanno interessato una società di trasporto bestiame di Castelvetro di Modena, due studi veterinari di liberi professionisti modenesi nonché in altrettanti allevamenti di bovini.

La Forestale aveva già osservato, pedinato e controllato, un mezzo intento a consegnare le carcasse di due bovini macellati d'urgenza in uno stabilimento di macellazione, per i quali era stata esibita della documentazione sottoscritta da medici veterinari riportante dati non veritieri, oltre che parzialmente redatta in bianco. 

Le indagini avevano portato ad ipotizzare che le macellazioni fossero avvenute in luoghi diversi da quelli autorizzati e quindi certificate con documentazione riportante attestazioni false dei veterinarii, in violazione alla normativa del settore. Di fatto, risultava che i medici certificassero l'avvenuta macellazione dell'animale presso la stalla di allevamento, mentre l'animale veniva invece trasportato vivo in altro luogo, dove veniva poi ucciso. Una procedura scelta per ridurre costi e burocrazia che derivano dalle leggi stringenti in materia.

Ulteriori accertamenti, condotti in collaborazione con il Dipartimento Sanità Pubblica - Servizio Veterinario di Modena, hanno permesso di scoprire numerosi altri atti certificanti macellazioni speciali d'urgenza sottoscritti da veterinari nell'anno 2016, le cui modalità di compilazione sono tutt'ora al vaglio degli inquirenti. Le attività investigative in corso, coordinate dal Pubblico Ministero dott. Marco Imperato, sono anche volte a verificare se si tratti di un caso isolato o di un fenomeno più esteso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macellazione clandestina: indagati allevatori, trasportatori e veterinari

ModenaToday è in caricamento